Padovan sicuro: “Porte chiuse, Juventus più danneggiata di Inter e Lazio”

Articolo di
5 Marzo 2020, 22:58
Giancarlo Padovan
Condividi questo articolo

Padovan è convinto del fatto che tra Juventus, Inter e Lazio siano i bianconeri la squadra più penalizzata dalle partite a porte chiuse. Il giornalista, in un articolo su “Calciomercato.com”, spiega il suo punto di vista

CONVINZIONE – “Non è vero che gli stadi a porte chiuse sono uguali per tutti. Chi gioca fuori casa se ne avvantaggia, chi gioca in casa perde l’effetto, oltre che l’affetto, del pubblico. Prendiamo la Juventus, già in difficoltà su tre fronti e chiamata subito alla partita con l’Inter in campionato. Non solo dal 2011 ad oggi non ha mai giocato una partita senza pubblico allo Stadium, ma su 224 partite complessive tra campionati e coppe ne ha vinte 179, pareggiate 35 e perse 10. Curiosamente il primo KO nel nuovo impianto è avvenuto proprio con l’Inter il 3 novembre 2012 (3-1 per i nerazzurri). […] Limitatamente alla Serie A, le partite giocate sono 164, di cui 138 vinte, 21 pareggiate e solo 5 perse. È chiaro che, per quanto nel calcio moderno il fattore campo abbia diminuito la propria incidenza, in certi stadi pesa ancora. E la Juve, secondo me, ne risentirà non solo domenica sera, ma anche in Champions League nel ritorno con il Lione (anche se non è ufficiale si giocherà certamente a porte chiuse) e, se il provvedimento non sarà modificato, contro la Lazio in campionato. Se a questo aggiungiamo una Coppa Italia che potrebbe essere modificata in Final Four dopo che si erano già giocate le partite di andata, si capisce come le porte chiuse danneggino consistentemente la squadra di Sarri. Al contrario, oltre all’Inter, se ne avvantaggerà la Lazio. A Bergamo, fra una settimana, lo stadio sarà vuoto e l’Atalanta non percepirà la spinta dei propri sostenitori in una partita che, con la gente sugli spalti, avrebbe avuto tutt’altro significato […]”.

Fonte: Calciomercato.com – Giancarlo Padovan


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer






ALTRE NOTIZIE