Mondo Inter

Padovan: «Inter, se vinci stasera, scudetto è tuo! In attacco punto su Correa»

L’Inter si gioca la possibilità di volare in vetta alla classifica grazie al recupero della 20′ giornata di Serie A. I nerazzurri giocano a Bologna e secondo Giancarlo Padovan, intervenuto a Sky Sport, il verdetto scudetto potrebbe arrivare. 

VERDETTO – L’Inter si prepara a balzare alla vetta della classifica. I nerazzurri vogliono il primo posto che potrebbe regalarle un fattore favorevole in vista della lotta scudetto. Ecco il pensiero di Giancarlo Padovan. «I numeri dicono che Inter e Milan si meritano di lottare per lo scudetto, queste due sono quelle che hanno fatto più punti, che sono state più lungamente in testa. Secondo me l’Inter ha una prevalenza non perché è stata più in testa del Milan ma perché ha un organico e uno stato di forma che si fanno preferire sul Milan. I rossoneri arrivano da partite senza gol e tenere il passo di chi gol lo fa sempre è molto difficile. E’ una lotta all’ultima energia perché dopo il Bologna ce ne sono altre. L’Inter deve vincere a tutti i costi per vincere lo scudetto e credo che il Milan punterà su questa pressione sull’Inter. Lautaro Martinez? Deve giocare. Il dubbio è tra Correa e Dzeko e scegliere Correa. Sta bene e sa fare coppia con Lautaro Martinez. Lui vede anche la porta bene. Detto tutto questo sono d’accordo, se l’Inter vince stasera lo scudetto è assegnato. Se non vince, non sono sicuro che il Milan faccia 4 su 4 da qui alla fine, ma sarebbe un testa a testa con l’Inter. Lo scudetto, in caso di vittoria, è fatto. Questa col Bologna è la partita dell’anno anche perché gli altri non giocano. L’Inter è lì con meriti, molto meriti ma ha usufruito anche delle complicità di Milan e Napoli. Il Napoli si è suicidato nelle ultime partite. In trasferta Inter è il quinto attacco? Giocare contro una squadra di vertice induce le squadre a chiudersi. L’Inter non ha sempre l’apriscatole che è spesso in mano agli esterni. L’Inter ha avuto dei passaggi a vuoto, Lautaro Martinez non segnava e quindi credo che la crisi di un mese e mezzo e le avversarie che si chiudono hanno reso il modo di attaccare dell’Inter più problematico e macchinoso e meno redditizio. Inter e Milan arrivano sullo stesso piano ma l’Inter arriva meglio dal punto di vista della forma. L’entusiasmo le sta generando creatività. Il gioco di Inzaghi è leggermente cambiato, ora sposa una fase di attesa e poi verticalizza in modo radicale come con la Roma. E’ una squadra che è al suo top e se è al top è molto probabile che le partite le vinca anche giocando bene e con consapevolezza della propria forza. Contro il Bologna non arriva con paura ma ha voglia di “sbranare” la partita e andare dove non la può prendere più nessuno». 

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh