Orlando: “Inter, si vede impronta Conte. Sul divario con la Juventus…”

Articolo di
23 Gennaio 2020, 20:11
Condividi questo articolo

Antonio Conte ha trasformato l’Inter, guidandola a fare 47 punti in 20 giornate. Una squadra che mostra un’impronta ben definita da parte del suo allenatore. L’ex calciatore Alessandro Orlando analizza il divario tra i nerazzurri e la Juventus, ai microfoni di “Radio Sportiva”.

GAP DA COLMARE – Al momento, Inter e Juventus sono distanti solo 4 punti in classifica. Il pareggio raccolto a Lecce dagli uomini di Antonio Conte ha permesso ai bianconeri di creare un margine che finora, in campionato, non si era ancora visto. Nulla di preoccupante, considerando le ultime due stagioni, in cui i nerazzurri hanno acciuffato la qualificazione in Champions League solo all’ultima giornata. Conte ha guidato Romelu Lukaku e compagni a raccogliere 14 vittorie e appena 1 sconfitta nei primi 20 turni di Serie A: un trend positivo, in vista della seconda parte di stagione. Al tecnico salentino non è richiesto di colmare il gap con la Juventus al primo anno, ma i presupposti sono ottimi. Questa è anche l’opinione dell’ex calciatore Alessandro Orlando«Credo che il divario ci sia ma solo per una questione di consapevolezza. Con l’arrivo di Conte e di alcuni elementi, l’Inter ha bisogno di un altro annetto per arrivare ai livelli della Juventus. I nerazzurri restano comunque una signora squadra in cui si vede l’impronta del mister, ma i bianconeri sono ancora un po’ avanti in certi aspetti».




© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.