Nedved: “Marotta mai juventino? Non era una battuta! Due tipi di dirigenti”

Articolo di
17 dicembre 2018, 12:38
Pavel Nedved Beppe Marotta

Pavel Nedved è stato intervistato da Alessandro Alciato per Sky Sport al termine del sorteggio degli ottavi di finale di Champions League, che per la Juventus significa sfida all’Atlético Madrid di Diego Pablo Simeone (vedi accoppiamenti). Il dirigente bianconero è tornato sulle sue parole di sabato sera, prima del derby poi vinto 0-1 in casa del Torino, riguardanti Giuseppe Marotta (vedi articolo), da giovedì Amministratore Delegato dell’area sportiva dell’Inter.

FRASE RIBADITAPavel Nedved non fa affatto marcia indietro rispetto a due giorni fa su Giuseppe Marotta, confermando quanto già detto sabato sera sull’addio alla Juventus del dirigente ora passato all’Inter: «Non è stata nessuna battuta, è stata solamente un’affermazione, è quello che ho detto. Ovviamente la Juventus ci sarà, c’è stata prima di Marotta e ci sarà dopo Marottta, c’è stata prima di Nedved e c’è stata dopo Nedved, perciò nessuna battuta e solo la conferma delle cose. Io credo che ci siano anche due tipi di dirigenti: professionisti, che possono andare a lavorare in tutte le squadre, poi ci sono anche tutti gli altri che non andrebbero mai in altre squadre o che per loro non è giusto andare in altre sponde, perciò l’ho detto solamente per quello».

Inter-news.it - Google News Inter-news.it - New Now





ALTRE NOTIZIE