Nainggolan dà una mano nell’emergenza: consegna viveri ai più bisognosi

Articolo di
16 Aprile 2020, 23:45
Nainggolan
Condividi questo articolo

Nainggolan è in prestito dall’Inter al Cagliari, e i sardi hanno fatto intendere che sarà difficile trattenerlo. Nel frattempo, però, il centrocampista belga è stato protagonista di un grande gesto di solidarietà, consegnando viveri ai più bisognosi durante l’emergenza Coronavirus.

UN AIUTO – “Stamattina, anche Radja Nainggolan ha dato una mano alla Caritas diocesana nella distribuzione dei pacchi viveri per i più bisognosi. Così, ancora una volta il Cagliari Calcio ha dimostrato la sua grande generosità e solidarietà verso l’impegno Caritas.

Nel Centro temporaneo di raccolta e distribuzione di beni di prima necessità, aperto da circa due settimane presso la Fiera Campionaria di Cagliari, in coordinamento con la Prefettura, la Questura, il Comune e l’Ente Fiera per far fronte a una crescita delle richieste del 50%, sono impegnati circa un centinaio di giovani volontari. Ogni giorno, si garantisce la consegna di duecento pacchi viveri alle famiglie in difficoltà: queste si aggiungono a quelle già aiutate dal Centro di distribuzione viveri di via Po. Il tutto reso possibile grazie alle donazioni di chi, ogni giorno, continua a riporre fiducia nella Caritas: produttori diretti, imprenditori, associazione degli industriali, catene di supermercati (una sessantina). Questi ultimi hanno attivato la cosiddetta spesa sospesa, indirizzata dalla stessa Caritas in gran parte alle parrocchie e ai gruppi caritativi della Diocesi.

Presso il Centro Nainggolan è stato impegnato tutta la mattina, nella procedura di registrazione delle famiglie bisognose e nella distribuzione dei beni di prima necessità; nei prossimi giorni la Caritas attende come volontari anche altri compagni di squadra del calciatore. Così, «ancora una volta i calciatori del Cagliari, noti per la loro sensibilità, da sempre vicini alla Caritas, si sono resi disponibili per aiutare i bisognosi», ribadisce don Marco Lai. «È il trionfo della cultura della sussidiarietà e della reciprocità. Se da una parte le norme ci chiedono di mantenere le distanze fisiche, dall’altra con il cuore si riesce a essere vicini a chi ha bisogno». Già in passato i calciatori del Cagliari hanno promosso e partecipato a diverse iniziative solidali, accanto alla Caritas: si pensi a quella in collaborazione con la Fondazione Giulini (relativa alla campagna #FameZero) e ai numerosi momenti di incontro organizzati in diverse realtà parrocchiali, su invito del direttore della stessa Caritas”.

Fonte: CaritasCagliari.it


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE