Nainggolan: “Contro l’Inter potevamo fare di più. Spero mi rimpiangano”

Articolo di
10 novembre 2019, 16:33
Nainggolan

Radja Nainggolan, centrocampista dell’Inter in prestito a Cagliari, oggi con la maglia rossoblù ha realizzato ben tre assist e un gol, trascinando la sua squadra verso la vittoria (QUI il report). Al termine della partita, il calciatore ha rilasciato alcune dichiarazioni ai giornalisti presenti. Queste le sue parole ai giornalisti presenti in zona mista, fra cui l’inviato di Inter-News.it alla Sardegna Arena Riccardo Spignesi.

ALTRA VITTORIA – Radja Nainggolan parla del match vinto 5-2 in casa contro la Fiorentina, e del decimo risultati utile: «Gran merito di tutti, non bisogna mai esaltare singoli giocatori, sono contento di essere qua. Io sto aiutando loro e loro stanno facendo lo stesso con me. Siamo solidi, giochiamo bene e i risultati portano risultati positivi. Margini di miglioramento? Non lo possiamo sapere, partita dopo partita siamo consapevoli dei nostri mezzi, giochiamo un calcio migliore. Dominiamo le partite e questo prima non si faceva, abbiamo vinto a Napoli e a Roma ma non abbiamo vinto. Sono passi in avanti, credo e spero di poter fare ancora meglio, l’importante è non soffrire. Ad inizio campionato meritavamo qualcosina in più, sia con l’Inter che con il Brescia. Giocare certe partite e perderle ti da consapevolezza dei tuoi messi. Il percorso è quello giusto, non ci dobbiamo fermare proprio adesso. Sosta? Ci sta, ci riposiamo e poi pensiamo subito al Lecce perché sarà una partita difficile. Dieci risultati utili consecutivi? Non me lo aspettavo, non lo avrebbe detto nessuno. Squadre che a inizio stagione sono costruite per la Champions ora stanno deludendo, per noi è una cosa bella. Dobbiamo fare il nostro campionato, 24 punti ad oggi non ce li aspettavamo neanche a marzo!».

PRIMA DEL CAGLIARI – Poi Nainggolan chiarisce le voci riguardo alcune voci di mercato che in estate lo davano vicino ai viola: «Vicino alla Fiorentina? Ho fatto una scelta di cuore, quando ho parlato con Montella i discorsi erano interessanti, però io avevo già scelto e non cambio mai idea, avevo promesso al presidente che se avessi lasciato l’Inter sarei venuto a Cagliari. Sia per un motivo che ben conoscete, sia perché conoscevo il progetto».

RIMPIANTO INTER – Continua Radja Nainggolan parlando dei nerazzurri, che in estate hanno scelto di cederlo in prestito: «L’Inter mi rimpiange? Dovresti chiederlo a loro, io so quello che sto facendo. Auguro sempre il meglio ai miei ex compagni e al mio ex allenatore. Potevo restare? Sono consapevole dei miei mezzi, ci potevo stare tranquillamente. Hanno fatto una scelta, tra virgolette, caratteriale (riferendosi alla società, ndr) ma non ho mai causato problemi. Sono venuto qua con tanta voglia di far bene e mi sto divertendo, e questa è la cosa più importante. Ritornare all’Inter? A dire la verità non ci sto pensando, voglio fare bene. Se l’Inter mi rimpiange mi fa piacere perché significa che sto facendo bene! Sono concentrato sul Cagliari».

GOL ALLA NAINGGOLAN«Ogni tanto ci provo, non sempre va bene. I meriti non me li voglio mai prendere. Gol su schema? Ci proviamo spesso in allenamento».

NUOVO NAINGGOLAN – Nainggolan conclude parlando della sua condizione fisica da quando è arrivato al Cagliari: «Io penso che essere venuto qua con una certa esperienza, devo essere da esempio soprattutto ai giovani, voglio dare tutto me stesso. Responsabilità? Ho giocato in squadre e in campi importanti, cerco di dare dei consigli in campo perché l’allenatore sta a bordo-campo. Vice-capitano? Sono arrivato qua senza chiedere niente, non ho bisogno della fascia. Il presidente ha fatto questa scelta. Ho un altro stile di gioco rispetto a prima, cerco sempre di dare una mano con il lavoro sporco».

Condividi questo articolo

Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE