Moratti: “Ibra al Barça in 25 minuti, io avevo Milito! Dynamo Kiev-Inter…”

Articolo di
12 ottobre 2018, 18:44
Moratti

Massimo Moratti non poteva mancare al Festival dello Sport dedicato all’Inter del Triplete, e racconta gli aneddoti principali della stagione 2009/2010

IBRA PER ETO’O – L’ex presidente dell’Inter Massimo Moratti racconta lo scambio tra Zlatan Ibrahimovic e Samuel Eto’o: «C’era stata una cena a Barcellona un mese prima e il presidente Laporta mi aveva chiesto di Ibrahimovic, io ero tranquillo, gli dissi che era un grande centravanti e che ci aveva fatto vincere lo scudetto. Gli chiesi qualunque cifra moltiplicata per 4 e in venticinque minuti ci siamo messi d’accordo a Milano, mi disse di aver moltiplicato per 3. Io avevo un altro centravanti e mi basavo su quel signore seduto lì (Diego Milito, ndr). Eravamo convinti di questa operazione con Eto’o, che fino ad allora si era comportato abbastanza bene

LA NOTTE DI KIEV – Moratti commenta anche la decisiva vittoria di Kiev in Champions League: «Una partita thrilling, poi è avvenuto tutto negli ultimi cinque minuti. Quello che sta facendo l’Inter adesso, quindi le auguro di avere gli stessi risultati. Credo che ci fosse uno spirito di squadra che andava oltre il risultato, c’erano determinazione e sicurezza. José Mourinho convinceva tutti di avere capito il gioco degli avversari e i giocatori entravano in campo con la sicurezza di conoscere l’avversario e poterlo battere. Poi c’era un talento speciale in ognuno di loro che ha consentito di ottenere questi risultati







ALTRE NOTIZIE