Moratti: “Chiellini odia? Mi dispiace, è simpatico. Inter, un problema”

Articolo di
11 Maggio 2020, 00:18
Moratti
Condividi questo articolo

Moratti, dopo aver parlato di Icardi e Lautaro Martinez (vedi articolo), nella seconda parte del suo intervento ha commentato la discutibile uscita di Chiellini. L’ex presidente dell’Inter ha appena completato il collegamento con “La Domenica Sportiva” su Rai 2: ecco tutte le altre sue parole.

NIENTE RITORNOMassimo Moratti esclude categoricamente una sua seconda esperienza all’Inter: «Io non credo, non penso proprio. L’Inter è fortunata perché è in ottime mani, quindi tutte le speranze sono in questa nuova proprietà che mi sembra abbia sia i mezzi sia la voglia sia la visione per fare molto bene. Sarebbe del tutto inutile che io pensassi di tornare».

ULTIMO PASSO – Moratti rigetta un paragone di Marco Tardelli fra l’Inter del Triplete e l’attuale: «È una squadra assolutamente diversa dalla nostra. L’attacco è ottimo se rimane Lautaro Martinez, la difesa è ottima. Credo che il problema sia su un terzino, al limite sinistro ma tanto gioca con tre difensori, e soprattutto il centrocampo. È buono se hanno continuità i due italiani, Stefano Sensi e quello che abbiamo preso dal Cagliari (Nicolò Barella, ndr): io credo che lì potremmo incominciare a vedere qualcosa di più concreto. Un grande centrocampista sarebbe Christian Eriksen, ma finora non ha avuto la possibilità di dimostrarlo».

UN AIUTO – Moratti parla di come l’Inter potrebbe aiutare Milano e la Lombardia durante l’emergenza: «L’Inter si è mossa molto bene, anche per quanto riguarda il Coronavirus. È stata la prima società che ha impedito alla Primavera di andare a giocare in Francia a livello internazionale (in UEFA Youth League doveva giocare in casa col Rennes, ndr), si è mossa in anticipo per proteggere i giocatori da questa situazione. Come iniziative pubbliche ha fatto capire, essendo il presidente cinese che ha visto, quanto fosse grave questa situazione. Credo si sia comportata molto bene».

L’AVVERSARIO – Moratti chiude su Giorgio Chiellini e le sue esternazioni (vedi articolo): «Io devo dire che sono con Tardelli come idea (vedi articolo). Cioè: mi è dispiaciuto, perché mi è simpatico Chiellini. So che è un ragazzo molto perbene, è intelligente: all’idea che si sia sfogato così non trovo ragione, non me l’aspettavo. Soprattutto mi è dispiaciuto, non trovo altro. Poi mi dispiace per Mario Balotelli che è un bravo ragazzo ed è stato trattato sempre in questa maniera».


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE