Mondo Inter

Montanari: «Caso Inter emblematico! Mercato di secondo livello ma rosa di valore»

Montanari evidenzia la situazione paradossale in casa nerazzurra dopo il mercato estivo, elogiando Marotta. Il giornalista di “Milano Finanza”, ospite negli studi di “Sportitalia Mercato” su Sportitalia, fa notare come l’Inter abbia tagliato notevolmente dopo aver vinto lo scudetto, ma mantenendo una rosa all’altezza della situazione

TAGLI PONDERATI – Il pensiero di Andrea Montanari sull’involuzione del calcio italiano nasce dall’ultima sessione di mercato: «Beppe Marotta mi sembra un manager navigato e capace. Lo ha fatto vedere prima, alla Juventus, e ora all’Inter. Ma il caso Inter oggi è emblematico. Quello fatto è un calciomercato di secondo livello per quanto riguarda gli arrivi dei calciatori, ma la rosa resta comunque di valore alto. Perché evidentemente era già di valore, magari un po’ nascosto in alcuni giocatori specifici. Nella passata stagione ha vinto il campionato con una cavalcata forte, puntando tutto sulla squadra trascinata da Romelu Lukaku, che non era una prima scelta in Premier League prima di vincere con l’Inter. Poi, dopo aver vinto lo scudetto, l’Inter ha cercato finanziamenti, che non ha ottenuto subito. Poi ha venduto i due giocatori più forti, o comunque che avevano più mercato (Achraf Hakimi e Lukaku, ndr). E ha fatto plusvalenza. Poi ha preso giocatori per sostituirli e confermare una rosa solida. La qualità della rosa è calata, ma è calata un po’ in tutte le squadre di Serie A, a partire da Juventus e Milan…». Questa l’osservazione di Montanari dagli studi di Sportitalia.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button