Modric, Perez attacca ancora Inter: “Per cessioni serve trattare”

Articolo di
22 settembre 2018, 19:07
Perez Modric

Dalle colonne del Mundo Deportivo, Florentino Perez, presidente del Real Madrid, ha parlato di clausole e addii nominando la cessione di Cristiano Ronaldo alla Juventus ma, pur senza apparenti riferimenti, pungendo nuovamente l’Inter sul tentativo di acquisto di Luka Modric

“CLAUSOLE NON ESISTONO SOLO PER ESSERE PAGATE” – Queste le parole di Florentino Perez, presidente del Real Madrid, ai microfoni del Mundo Deportivo con velati ma evidenti riferimenti all’Inter sulla vicenda Luka Modric, dato che più volte, ed anche con una denuncia alla Fifa però archiviata, il numero uno dei Blancos ha accusato il club nerazzurro di aver provato ad ottenere il cartellino del centrocampista croato gratuitamente e senza contattarlo: «Le clausole non esistono semplicemente perché siano pagate – ha riportato “TuttoMercatoWeb.com” -. Perché avvenga una cessione, bisogna trattare. Noi non volevamo vendere Cristiano Ronaldo, ma lui voleva andar via per motivi personali e abbiamo capito che, dopo tutto quello che ha fatto per noi, dovevamo lasciargli la possibilità. Abbiamo fatto il massimo che potevamo».







ALTRE NOTIZIE