Minoliti: “Alcuni giocatori non da Inter! Eriksen non solo corner, Conte…”

Articolo di
7 Luglio 2020, 00:12
Condividi questo articolo

L’Inter ha perso col Bologna e Conte si è infuriato per la gestione della partita, accusando i giocatori. Per Nino Minoliti, giornalista del quotidiano “La Gazzetta dello Sport” ospite di “Sportitalia Mercato”, ci sono situazioni da risolvere quanto prima per non vanificare i progressi fatti. E un ruolo da trovare a Eriksen.

TROPPO POCO – Per Nino Minoliti il bicchiere sull’Inter è mezzo vuoto: «Vedo passi avanti rispetto all’anno scorso, però non bastano. Per due motivi: alcuni elementi della rosa dell’Inter non sono da Inter, e anche Antonio Conte deve dare di più. Nel senso: deve dare più soluzioni di gioco, si deve inventare qualcosa, deve dare un tocco di fantasia e deve trovare una collocazione a Christian Eriksen, che non può soltanto battere i calci d’angolo. Diciamo che è una responsabilità che io divido: Conte ha avuto dei meriti, perché ha tenuto l’Inter più dentro al campionato rispetto a Luciano Spalletti. Il gap con la Juventus è stato ridotto, non completamente ma si è accorciato, però rispetto a quello che probabilmente ci si aspettava da un uomo come Conte, straordinario nell’adattare e nel far rendere le squadre per quello che hanno, era qualcosa di più. Anche lui lo sa questo, probabilmente si aspettava qualcosa di più da sé. Nessuno chiedeva a Conte di vincere lo scudetto, però pensavamo a un’Inter al posto della Lazio. Vuol dire che il gap si deve ulteriormente accorciare e qualcosa, anche Conte, deve mettere in più. La rosa in alcuni elementi non è dall’Inter, e non mi riferisco solo ai titolari».


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE