Mondo Inter

Matteoli: “All’Inter a volte ci fischiavano perché vincevamo troppo bene”

Nello speciale di Sky Sport dedicato al trentesimo anniversario dello scudetto dei record vinto dall’Inter nel 1989 è presente in studio anche l’ex nerazzurro Gianfranco Matteoli

IL MIO RUOLO- “Facevo il ruolo davanti alla difesa, mi marcavano spesso. Io non facevo molti gol, ma mi piaceva far segnare”.

IL RAPPORTO CON TRAPATTONI- “Lui veniva vicino a tutti nelle rifiniture e ci dava le indicazioni. Lui parlava in generale, ma riferendosi ai singoli”.

LA FORZA DI QUELL’INTER- “Secondo me giocavamo molto bene, portavamo tutta la squadra nella metà campo e verticalizzavamo molto. Certe volte ci fischiavano nei secondi tempi perché sbloccavamo nei primi tempi, vincevamo 3-0 e nei secondi poi non giocavamo”.

GLI AVVERSARI DURI- “Io non ero un picchiatore, prendevo qualche botta, ma era normale. Molte volte noi prendevamo i calci in area e stavamo in piedi e zitti, c’erano giocatori di grande personalità che ti intimorivano, anche fisicamente, ma quello non era un problema. Io non ero grande ma non avevo paura di nulla”.

LA VERGOGNA DELLA SCONFITTA- “Quando giocavo, se perdevo e giocavo male, non andavo a ritirare lo stipendio perché quasi mi vergognavo”.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

 

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

 

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh