Matteoli: “All’Inter a volte ci fischiavano perché vincevamo troppo bene”

Articolo di
25 giugno 2019, 15:21
gianfranco matteoli

Nello speciale di Sky Sport dedicato al trentesimo anniversario dello scudetto dei record vinto dall’Inter nel 1989 è presente in studio anche l’ex nerazzurro Gianfranco Matteoli

IL MIO RUOLO- “Facevo il ruolo davanti alla difesa, mi marcavano spesso. Io non facevo molti gol, ma mi piaceva far segnare”.

IL RAPPORTO CON TRAPATTONI- “Lui veniva vicino a tutti nelle rifiniture e ci dava le indicazioni. Lui parlava in generale, ma riferendosi ai singoli”.

LA FORZA DI QUELL’INTER- “Secondo me giocavamo molto bene, portavamo tutta la squadra nella metà campo e verticalizzavamo molto. Certe volte ci fischiavano nei secondi tempi perché sbloccavamo nei primi tempi, vincevamo 3-0 e nei secondi poi non giocavamo”.

GLI AVVERSARI DURI- “Io non ero un picchiatore, prendevo qualche botta, ma era normale. Molte volte noi prendevamo i calci in area e stavamo in piedi e zitti, c’erano giocatori di grande personalità che ti intimorivano, anche fisicamente, ma quello non era un problema. Io non ero grande ma non avevo paura di nulla”.

LA VERGOGNA DELLA SCONFITTA- “Quando giocavo, se perdevo e giocavo male, non andavo a ritirare lo stipendio perché quasi mi vergognavo”.

Condividi questo articolo

Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer





ALTRE NOTIZIE