Mondo Inter

Materazzi: «Inter ripartita da quel 5 maggio! Bastoni il mio erede. Inzaghi…»

Materazzi ricorda bene Lazio-Inter del 5 maggio 2002 a quasi vent’anni di distanza. L’ex difensore dell’Inter, intervistato da Sport Mediaset, spende parole positive per l’allora avversario Inzaghi, oggi tecnico nerazzurro, e per il suo “erede” Bastoni

QUASI 20 ANNI FA – Le immagini del 5 maggio non fanno più male a Marco Materazzi, che utilizza quel dramma sportivo per ricordare dov’è arrivato con l’Inter: «Magari dalle ceneri di quella sconfitta poi siamo ripartiti di slancio e anno dopo anno abbiamo costruito qualcosa di importante per poi arrivare… Quello è stato il mio anno. E l’ultimo poi sapete com’è andato a finire… Simone Inzaghi sta facendo un ottimo lavoro, secondo me. È normale che, quando cambi allenatore, probabilmente cambi metodologia. Cambi modo di giocare. Però Inzaghi è un allenatore che ha fatto grandissime cose alla Lazio. Era nella sua comfort zone e ha deciso di cambiare, perché si è rimesso in gioco. Alessandro Bastoni è il mio erede. Anzi, mi auguro che io possa essere stato alla sua altezza (sorride, ndr). Perché è un grandissimo giocatore. E lo sta dimostrando. Ha una personalità incredibile e un piede incredibile». Queste le parole di Materazzi in vista di Lazio-Inter di sabato.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button