Mondo Inter

Martinez (CT Belgio): «Eriksen, eravamo tutti scossi. Ha unito il calcio»

La vicenda Eriksen ha colpito tutti. Dalla grande paura di quegli attimi in campo è nato un grande sentimento che ha unito il mondo del calcio a sostegno del campione danese. Il CT del Belgio Martinez ha raccontato come ha vissuto quei momenti drammatici e la sua felicità nel sapere che ora Christian sta bene.

SOLLIEVO – Il CT del Belgio Roberto Martinez ha rilasciato queste dichiarazioni su quanto accaduto a Christian Eriksen ai microfoni di ESPN: «Vi descrivo la scena. Stavamo tutti guardando la partita Danimarca-Finlandia insieme a San Pietroburgo, mentre ci preparavamo per il nostro match contro la Russia. Tutti erano scossi. L’ultima cosa che vuoi fare in quei momenti è parlare di calcio e pensare a come vincere una partita. È stato molto difficile. Le emozioni erano molto forti. Devo ammettere che la nostra unica preoccupazione era ricevere buone notizie. Tutto ciò che abbiamo fatto è stato aspettare di sapere se Christian aveva risposto in maniera positiva alle cure. È stato un sollievo quando abbiamo saputo che stava bene».

MESSAGGIO MERAVIGLIOSO – Martinez parla di quando ha capito che Eriksen non era in pericolo: «Fino a quel momento era tutto molto incerto. Quello che si è visto dopo è stato un messaggio meraviglioso: Eriksen è il calcio, la sua vita è il calcio e stava facendo ciò che ama. È stato fortunato che sia successo mentre stava giocando, ha potuto ricevere tutto l’aiuto di cui aveva bisogno. Se fosse successo mentre era al parco a giocare con i bambini, forse non avrebbe ricevuto quell’aiuto. Quindi è stato bello vedere che i protocolli hanno funzionato bene ed è stato salvato mentre faceva ciò che ama di più. Ha unito il calcio». Queste le parole su Eriksen del CT dei “Diavoli Rossi” Roberto Martinez, che questa mattina ha anche parlato di Romelu Lukaku (vedi dichiarazioni).

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button