Marelli: “Inter, rigore giusto ma ne manca uno ai viola. Asamoah da rosso”

Articolo di
26 settembre 2018, 14:09
Luca Marelli

L’ex arbitro Luca Marelli ha analizzato Inter-Fiorentina e crede che Paolo Silvio Mazzoleni avrebbe dovuto espellere Kwadwo Asamoah e assegnare un rigore ai viola per il contatto tra Matteo Politano e Federico Chiesa.

CONTATTO D’AMBROSIO – Il contatto all’interno dell’area di rigore della Fiorentina tra Danilo D’Ambrosio e Kevin Mirallas c’è ma non era meritevole di una sanzione: «A mio parere questo non è mai calcio di rigore. Il contatto è leggerissimo tra il piede sinistro di Mirallas e quello destro di D’Ambrosio. Il difensore dell’Inter, con furbizia, tenta in ogni modo di evidenziare questo minimo contatto. Non sfugge all’approfondimento dell’episodio, però, che il contatto sia talmente leggero che D’Ambrosio cada ben dopo il contatto stesso. In sintesi: un minimo contatto c’è ma veramente troppo poco per poterlo considerare meritevole di un calcio di rigore».

RIGORE GIUSTO – Calcio di rigore netto per l’Inter con Vitor Hugo che tocca il pallone di mano all’interno dell’area: «Come vedete non affronto nemmeno il quesito se il tocco ci sia stato o meno: è scontato che la risposta sia affermativa, dalle immagini si nota perfettamente il contatto tra pallone e polso, con la mano che si apre e scarta indietro. Ricordiamoci un aspetto fondamentale sulla punibilità di un tocco di mano: un difensore che si opponga con tale postura si assume il rischio di colpire il pallone e di veder punita l’inconferenza dinamica del movimento del braccio. Il braccio di Vitor Hugo è decisamente troppo largo per poter essere giustificato. Il tocco è indubbio e lo sarebbe anche se fosse stato con i soli polpastrelli. Calcio di rigore né severo né eccessivo: è un calcio di rigore semplicemente giusto. Perché il VAR è intervenuto? Semplice: perché è stato un episodio del tutto sfuggito a Mazzoleni che, al limite, può aver avuto il dubbio sul tocco o meno».

ROSSO ASAMOAH – Secondo Marelli manca un rosso per Kwadwo Asamoah che andava espulso per somma di ammonizioni: «Chiesa controlla (maluccio, per la verità) il pallone e viene contrastato dal difensore dell’Inter: tackle in netto ritardo: Asamoah, ammonito pochi minuti prima, doveva essere nuovamente sanzionato e, pertanto, espulso per doppia ammonizione. Questo, a mio parere, è l’errore più grave della serata di Mazzoleni: episodio di lettura semplice, non estrarre il secondo cartellino giallo è ben più di una sbavatura».

RIGORE CHIESA – «Entrato in area di rigore Chiesa salta Asamoah e viene contrastato da Politano: Chiesa era già in caduta o, perlomeno, in scarso equilibrio? Senza alcun dubbio ma ciò non conta nulla per giudicare il contrasto effettuato da Politano. Contrasto che è da considerare irregolare. Il pallone, peraltro, è piuttosto lontano e, una volta fischiato il calcio di rigore, si sarebbe posto il problema del cartellino: giallo o rosso? Decisione difficile in questo caso: se Chiesa non fosse stato atterrato da Politano, probabilmente avrebbe recuperato il pallone in posizione parecchio defilata e con un angolo di tiro molto stretto. Secondo la mia interpretazione, Politano avrebbe dovuto essere punito con un calcio di rigore e con il cartellino giallo».







ALTRE NOTIZIE