Marchetti: “Taglio stipendi? L’AIC indica, ma ogni club tratta da solo”

Articolo di
31 Marzo 2020, 14:45
Luca Marchetti
Condividi questo articolo

Il tema del taglio degli stipendi nel calcio è sempre di grande attualità. Dalle varie mediazioni arriverà una indicazione di massima, ma le società dovranno poi trattare individualmente. Il punto di Luca Marchetti per Sky Sport

IL TAGLIO DEGLI STIPENDI – Dalla Lega Serie A e dall’AIC arriverà un’indicazione, ma ogni società dovrà poi trattare col singolo giocatore: «Ogni club deve decidere di sua volontà, ci sono i club che non hanno stipendi milionari e sarà previsto qualcosa. Arriverà un accordo collettivo consigliato perché il tesserato calcistico è inquadrato come lavoratore autonomo quindi gli accordi collettivi fatti col sindacato sono indicativi, ogni società deve raggiungere un accordo specifico col singolo e per questo la posizione della Juventus non ha dato fastidio all’AIC, è stata solo pià veloce degli altri. Non si parla solo di stipendi, ci sono i tavoli Uefa e Fifa e c’è il tavolo calendari, se dovessero essere confermato che non ci si allena fino a fine aprile bisognerà capire che programma potranno avere le squadre. Se si allenano in gruppo da maggio ci possono volere tre settimane per tornare in condizione e dal 20 maggio al 30 giugno, giocando ogni tre giorni, è possibile concludere il campionato. Poi si aprirà il fronte delle competizioni europee, bisogna capire se e quando si potrà giocare e questo dipenderà dai singoli governi, ci sono momenti diversi del contagio e non sarà facile armonizzare: la priorità l’Europa l’ha data ai singoli campionati».


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE