Marchetti: “Inter, Lautaro Martínez non l’erede di Icardi”

Articolo di
8 febbraio 2018, 00:42

Nel suo editoriale per il sito “TuttoMercatoWeb” il giornalista di Sky Sport Luca Marchetti dà per fatto l’arrivo di Lautaro Martínez all’Inter. L’attaccante del Racing Club avrebbe esaltato gli osservatori nerazzurri, tanto da convincere Piero Ausilio ad andare direttamente in Argentina.

MISSIONE COMPIUTA – “Il colpo lo metterà a segno l’Inter. Quello che non ha potuto fare a gennaio per via del fair play finanziario e delle rigidità cinesi, se lo ritrova a luglio. Lautaro Martínez è a un passo. Mancano le firme ufficiali, insomma. Il giocatore ha detto sì, il patto di ferro con il Racing Club è stato siglato dai due eroi del Triplete: il capitano Javier Zanetti e Diego Milito. Ci hanno pensato in questi giorni loro due e Piero Ausilio a mettere in cassaforte il contratto del ragazzo. E Martínez (che costerà, tasse comprese circa venti milioni di euro) è davvero uno dei migliori giovani in circolazione, non dell’Argentina, del mondo. L’Atlético Madrid gli aveva fatto fare le visite mediche, ma non era riuscito a chiudere con gli argentini. L’Inter ha saputo lavorare ai fianchi, ha saputo aspettare il momento giusto e piazzare la zampata vincente dopo che il ragazzo aveva passato il vaglio di tutta la trafila degli osservatori nerazzurri con una sola indicazione: compratelo. Sarà fatto, salvo terremoti. E non pensate che sia l’erede designato di Mauro Icardi. Intanto perché di Icardi è vero che ne parleremo molto, ma l’Inter non ha giurisdizione, nel senso che se davvero il Real Madrid (o chi lo vuole) deve tirar fuori centodieci milioni e convincere il giocatore. L’Inter non ha intenzione di cederlo, perché se è vero che Martínez è un bomber pronto, forse gioca meglio in coppia, quasi da seconda punta”.







ALTRE NOTIZIE