Mondo Inter

Marchetti: «Inter in ritardo per 2 rigori, altrimenti sarebbe in fuga! Inzaghi…»

Marchetti analizza la situazione dell’Inter di Inzaghi dopo la vittoria sull’Udinese. Il giornalista di Sky Sport, ospite negli studi di “Campo Aperto” su Sky Sport 24, evidenzia i meriti del tecnico nerazzurro, finora sfortunato soprattutto causa episodi

RIGORI DECISIVI – L’analisi di Luca Marchetti dopo il weekend nerazzurro parte dalla doppietta vista a San Siro: «Già così Joaquin Correa ha risolto due partite da solo, contro l’Hellas Verona e l’Udinese». A Marchetti viene chiesto come si spiega il ritardo di 7 punti dell’Inter dalla vetta e la risposta è netta: «Con due rigori. Quello sbagliato da Federico Dimarco all’ultimo minuto contro l’Atalanta e quello dato alla Juventus all’ultimo minuto nello scontro diretto. Se l’Inter avesse avuto questi 4 punti in più, ora staremmo parlando di un terzetto in fuga. Poi i rigori si possono segnare o meno, ma questo significa che alle volte l’episodio può determinare anche 4 punti in più in classifica…».

CALENDARIO DIFFICILE – Marchetti presenta il prossimo trittico nerazzurro di impegni tra Europa e Italia: «Il progetto dell’Inter, comunque, va visto a lungo termine. Simone Inzaghi ha raccolto gli elementi della rosa e sta cercando di variare molto: fa un turnover importante e vince lo stesso! Ora c’è una trasferta sì decisiva in Champions League, contro la squadra teoricamente più debole nel girone ma che ha già battuto Shakhtar Donetsk e Real Madrid. Non è banale. E alle porte c’è il Derby di Milano. L’Inter non può permettersi di perderlo, anzi può vincerlo per accorciare. E non può perdere contro lo Sheriff Tiraspol mercoledì. E poi dopo la sosta ha il Napoli, quindi incontrerà le due squadre che ha davanti…».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button