Marani: “UEFA ottusa, si deve chiudere tutto! Calcio italiano grottesco”

Articolo di
12 Marzo 2020, 16:25
Matteo Marani
Condividi questo articolo

La UEFA non ha ancora deciso sulla sospensione di Champions League, Europa League ed Europei, rimandando tutto a martedì 17 marzo (vedi articolo). Matteo Marani, durante la diretta di “Sky Sport 24”, interviene rigorosamente da casa sua per manifestare il suo dissenso. Di seguito le dichiarazioni del giornalista

DISSENSO – La UEFA non ha ancora sospeso Champions League ed Europa League. Matteo Marani non riesce a dare una spiegazione: «Non so dare una risposta, faccio fatica a comprendere i motivi che portano a posticipare una decisione già tardiva. Bisogna chiudere, mettere in sicurezza le persone. Stasera due partite si giocheranno con tifosi in viaggio. Io credo che siamo di fronte a un quadro difficile da comprendere e giustificare, vedo che il calcio è in una grandissima difficoltà. Il calcio italiano è stato obbligato a chiudere dopo aver provato in maniera comica e ridicola a mandare avanti tutto. C’era qualche presidente che pensava che lunedì, alla fine dei decreti regionali, sarebbe stato tutto normale. Siamo di fronte a una UEFA ottusa che non vede un Europa che si sta chiudendo sempre di più».

NO SCENARI – Marani rifiuta di disegnare uno scenario per la Serie A: «Secondo me non è serio nemmeno annunciare uno scenario, ora bisogna affrontare seriamente un’emergenza, poi si deciderà. Io penso che la UEFA avrebbe dovuto dire “l’Europeo è rinviato”, non come ha fatto Ceferin che pensa di poterlo giocare. Il 26 marzo si giocano gli spareggi, mi chiedo come possiamo pensare che i giocatori siano pronti e che a giugno si possa giocare questo Europeo. È inconcepibile che qualcuno anche solo lo pensi. Nei momenti di normalità il calcio è bellissimo e accomuna tutti noi, ma non in momenti come questo. Spero che martedì si chiuda tutto».


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE