Mondo Inter

Marani: “L’Inter ritrova alternative, Conte se ne infischi del fraseggio”

Matteo Marani, ospite negli studi di “Sky Sport 24”, ha parlato della condizione dell’Inter attesa domani dalla cruciale sfida di Champions League contro lo Shakhtar Donetsk

L’ULTIMA CONTRO GLI UCRAINI – Marani parla dell’ultimo precedente tra le due squadre, il 5-0 a favore dell’Inter nella semifinale di Europa League in agosto: «E’ passato molto tempo dal punto di vista sportivo. In agosto si è vista l’Inter più convincente, insieme all’inizio, di tutta la scorsa stagione. Nel secondo tempo contro il Genoa si sono rivisti scampoli di Inter, col centrocampo che preferisce Conte. Ho l’impressione che l’Inter, per come è abituata a giocare e per quelli che sono i suoi punti di forza, giochi meglio con Barella in mezzo più Brozovic, Vidal, Sensi quando sarà recuperato e Gagliardini che è stato molto sottovalutato ma in agosto in Germania ha fatto vedere quanto è prezioso. Barella è insostituibile».

SERVE PIU’ PRATICITA’ – Marani sostiene che l’Inter debba rinunciare un po’ al possesso palla per giocare meglio secondo le sue caratteristiche: «In questo momento l’Inter se ne deve infischiare del fraseggio. In certe partite ha fatto un enorme possesso palla, ma se vai a vedere il numero di tiri, che è quello che conta, ha tirato e fatto gol quando ha fatto meno possesso palla. E’ più vicina all’Inter ideale che ci auguriamo di vedere contro lo Shakhtar. Mi aspetto uno scatto, qualcosa in più da Vidal, che è il giocatore con la capacità di andare dentro. L’Inter ha bisogno dei centrocampisti, di avere qualcuno che entra e segna e porta energia e forza. In questo momento ha come energizzanti Barella e Hakimi».

INTER CON ALTERNATIVE – Marani parla di come l’Inter stia superando l’emergenza Covid ritrovando alternative: «In agosto era un’Inter all’apice, adesso ha avuto questo grave problema del Covid e sta cercando equilibrio. Contro il Genoa ha fatto cambi che hanno davvero cambiato la partita, è entrato Barella, Hakimi, Nainggolan che secono me sarà prezioso. Ha fatto vedere che ci sono alternative».

LA TATTICA DI CONTE – Marani chiude parlando di un aspetto tattico: «Quando non hai il trequartista trovi più velocemente le punte in verticale e puoi cercare meglio Lautaro Martinez e Lukaku. Aver vinto contro il Genoa è stato importante, era difficile perché c’era pressione e c’era dall’altra parte una squadra molto organizzata. Non era scontato vincere, quando trovi squadre organizzate fai fatica».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

 

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

 

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh