Marani: “L’Inter non molla mai, la ferocia di Conte è un fattore”

Articolo di
2 Dicembre 2019, 15:16
Condividi questo articolo

IL PUNTO DI FORZA – La continuità è uno dei punti di forza dell’Inter: «Direi la continuità dell’Inter, 37 punti sono una marcia impressionante, viaggia a 8 punti in più di un anno fa. Si tende a guardare la Juventus, ma bisogna guardare anche l’Inter per sottolineare cosa sta facendo questo allenatore. Ieri l’Inter è scesa in campo con 9/11 dell’anno scorso, ciò significa che li sta motivando in maniera pazzesca. Pensiamo al centrocampo con Vecino e Gagliardini che erano i rincalzi di Barella e Sensi, i due grandi acquisti del mercato che sono infortunati. Ieri hanno giocato ed è andata benissimo. E’ una squadra equilibrata e bilanciata. Vero, per fare la pulce a volte lascia le partite troppo aperte, ma se guardiamo l’Inter ha una forza e solidità che non aveva da tempo».

TRIPLETE E PARALLELISMI – Il rendimento dell’Inter autorizza, considerando anche la cabala, a pensare in grande: «Forse, dieci anni dopo la chiusura del ciclo del Triplete, l’Inter sta costruendo qualcosa di simile. C’è un parallelismo, di solito in chiusura di decennio, negli anni con lo zero, l’Inter vince. Battute a parte l’Inter sta dimostrando in campo una tenuta, una solidità, un coinvolgimento. Ieri guardavo come Candreva interagisce con gli attaccanti, Lautaro ha fatto cose prodigiose anche ieri, Lukaku è un punto di riferimento costante, tiene palla, è dinamico, apre spazi. Dicevo giorni fa che con loro 1+1 fa 3, ma forse anche 4».

LA FORZA DI CONTE – Nel grande avvio dell’Inter c’è tanto lavoro di Antonio Conte: «L’Inter gira e secondo me riesce a restare lassù in maniera sorprendente perché la rosa non è così ricca come quella di Juventus o Napoli, ma l’Inter in questo momento ha il valore aggiunto del suo allenatore. Nei cinque campionati fatte con squadre da titolo ne ha vinti 4, è uno che sa correre alla distanza, mette attenzione e concentrazione, la fame per tirare fuori qualcosa. Non cede e non molla mai, la ferocia di Conte è un fattore di questo campionato. L’Inter ha pareggiato contro il Parma e perso contro la Juventus perché nella singola partita la Juventus è ancora più forte, ma non molla mai. Aveva già avuto altre occasioni per il sorpasso, ieri ha sfruttato l’occasione e Conte era soddisfatto. In genere quelli che hanno vinto all’Inter sono gli allenatori leader e carismatici».




© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.