Mondo Inter

Marani: «L’Inter sta pagando Handanovic e il mercato fatto. Salvo Hakimi»

Marani – giornalista di “Sky Sport” -, ospite a “Il calcio è servito” su Sky Sport 24, analizza la lotta scudetto focalizzandosi sulle principali differenze tra Inter e Milan. Al centro del discorso i portieri, visto il crollo verticale di Handanovic. Segue il mercato, dal momento che solo Hakimi sta aggiungendo qualcosa

FLOP HANDANOVIC – Per Matteo Marani lo scudetto può decidersi anche tra i pali: «A differenza di Milan e Juventus, l’Inter non ha un punto di forza in porta. E in questo momento lo sta pagando. Le critiche sono un po’ ingenerose perché Samir Handanovic per tante stagioni ha fatto la differenza e portato tantissimi punti all’Inter, ma adesso non lo sta facendo. Il Milan in questo momento ha quello che è forse il portiere più forte del mondo, Gianluigi Donnarumma. Vedremo come si comporterà la squadra rossonera nelle prossime partite per capire chi lotterà per il titolo in Serie A».

BARELLA TOP – Marani loda anche gli italiani dell’Inter: «Nicolò Barella in questo momento è il miglior centrocampista italiano in assoluto. Forse è anche il calciatore che ha giocato più partite al mondo! È protagonista di una grande crescita. Questo ragazzo ha una tempra e un testa di livello superiore, perché non puoi avere una continuità simile a certi livelli. Il merito in questa crescita è di Antonio Conte, idem per Alessandro Bastoni in difesa».

MERCATO FALLIMENTARE – La critica di Marani tocca anche le operazioni estive: «Tolto Achraf Hakimi, all’Inter il mercato non sta portando nulla. Arturo Vidal è la più grande delusione, perché è molto in ritardo e al di sotto delle aspettative. Aleksandar Kolarov non sta giocando. E Alexis Sanchez, che è stato confermato, sta avendo problemi. All’Inter ci sono solo conferme dai giocatori dell’anno scorso. L’attacco è il migliore del campionato».

PROBLEMA SUNING – Infine, Marani dà un alibi all’ambiente nerazzurro: «E non possiamo ignorare il peso di quello che sta vivendo all’esterno. Suning ha rappresentato un punto di forza per l’Inter, perché era una proprietà forte e pronta a investire. Adesso è tutto il contrario. Si è ribaltata la situazione a Milano tra Inter e Milan. Situazione molto difficile. Conte sa che il giudizio della stagione si baserà sulla canditura alla vittoria dello scudetto fino a fine stagione, perché non ha altri obiettivi. Fiorentina e Lazio sono due impegni importanti per arrivare allo sprint finale ancora in corsa».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Place this code where you want the "Below the article_Feed" widget to render:
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

 

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

 

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh