Marani: “Inter convincente, Lukaku è un giocatore dominante”

Articolo di
24 Ottobre 2020, 20:59
Marani Marani
Condividi questo articolo

Matteo Marani, ospite negli studi di “Sky Sport” dopo la vittoria dell’Inter sul campo del Genoa, ha analizzato la prestazione della squadra di Antonio Conte

UNA PROVA CONVINCENTE – Marani promuove la prestazione dell’Inter: «Prova convincente. Nel secondo tempo abbiamo visto l’Inter, l’Inter che abbiamo invocato. L’abbiamo vista nel secondo tempo. Ho visto la cosa più vicina all’Inter che ho in mente quando è entrato Barella. Non metto in discussione la qualità di Eriksen, un grande giocatore, ma ragiono sulla funzionalità. Barella è andato dentro, ha creato, ha rivisto quello spazio che aveva determinato la forza dell’Inter l’anno scorso. Era un po’ stanco, in questo periodo ha giocato molto e bene, ma quando è entrato ha fatto la differenza. La difesa poi non ha preso gol e c’è merito di Ranocchia che secondo me è stato troppe volte criticato. Si è rivisto qualcosa di bello dell’Inter».

LUKAKU DOMINANTE – Marani parla del grande protagonista Lukaku: «Lukaku secondo me non è solo un attaccante, è un reparto. Questo fa la differenza, si trascina da solo la squadra, dà l’appoggio, fa salire, è un leader tecnico e morale. Ha tutte le caratteristiche del giocatore dominante. La leadership, la capacità di trascinamento nei momenti difficili. Nel secondo tempo c’era pressione psicologica, non era facile giocare dopo il 0-0 del primo tempo con la settimana che hanno passato. E’ l’unico insostituibile, avrei detto anche de Vrij, ma oggi Ranocchia mi ha smentito. Quando l’Inter ha abbassato il possesso palla è stata più pericolosa. Meno possesso palla fa, più trova verticalità e diventa efficace».

ERIKSEN UN DUBBIO – Marani parla della prova di Eriksen: «Eriksen è stato un grande investimento. Non è colpa della qualità del giocatore o di Conte, non ho dubbi stiano cercando la soluzione. L’Inter era partita senza Eriksen e dall’arrivo di Eriksen sembra meglio quando torna più vicina alla prima senza Eriksen»

PIU’ GOL – Marani torna a parlare di Lukaku e sottolinea però che l’Inter avrebbe bisogno di altri gol: «La cosa che mi ha sempre colpito è che è stato continuo per tutta la stagione e sta continuando. Lui ha finito ad agosto e ha iniziato a settembre. Una terza scelta in attacco ci deve essere e forse la risposta sta nei centrocampisti, gol in più che possono arrivare da Hakimi o Barella. I numeri li guardiamo, l’anno scorso l’Inter ha avuto la miglior difesa, ma ha fatto 17 gol in meno dell’Atalanta e questo forse spiega perché è mancato quell’ultimo balzo».



Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




<!--//<![CDATA[ var m3_u = (location.protocol=='https:'?'https://servedby.publy.net/ajs.php':'http://servedby.publy.net/ajs.php'); var m3_r = Math.floor(Math.random()*99999999999); if (!document.MAX_used) document.MAX_used = ','; document.write (""); //]]>-->

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.