Mondo Inter

Marani: “Conte come il Trap, più che l’Inter è lui l’anti-Juventus”

Domani l’Inter torna in campo contro la Roma per difendere il primato in classifica conquistato domenica dopo la vittoria contro la SPAL. L’analisi odierna di Matteo Marani per “Sky Sport” si sofferma sull’impatto avuto da Antonio Conte sui nerazzurri e in generale sul campionato

CONTE COME TRAPATTONI – Conte vorrebbe diventare come Giovanni Trapattoni, capace di vincere sia con la Juventus che con l’Inter: «La suggestione è forte. Conte non ha mai nascosto che il suo grande riferimento è Trapattoni, uno che ha messo d’accordo tutti vincendo su tutte le piazze. Conte può guardare a questa sfida, gli può riuscire ora all’Inter e sarebbe un’impresa eccezionale o quasi unica, con l’affermazione di una squadra che oggi è decisamente inferiore alla Juventus. La Juventus del primo Conte che vinse nel 2011 aveva la concorrenza del Milan, ma non c’era il divario che c’è oggi».

CONTE TIRA FUORI IL MEGLIO – Conte tira fuori il massimo dalla sua rosa e aumentano i paragoni con Giovanni Trapattoni: «L’Inter è una costante emergenza. Contro la SPAL c’erano 9/11 dell’anno scorso e questo vuol dire che l’Inter sta facendo qualcosa di straordinario tirando fuori il meglio da tutti. In questo Conte è eccezionale. L’Inter è una grande sfida e lui pare sia consapevole che per dirsi un allenatore storico bisogna vincere all’Inter. Trapattoni ci riuscì solo al terzo anno con il famoso scudetto dei record. In proiezione quei 58 punti di Trapattoni sarebbero 93 di oggi, ora Conte sta viaggiando a 100. Sono giochi per sottolineare la marcia e tutto quello che sta facendo questa Inter che ha vinto 12 partite su 14».

INTER IN EMERGENZA – La forza dell’Inter sta venendo fuori anche nella gestione dell’emergenza infortuni: «L’Inter ha fatto fronte alle emergenze, ha avuto momento di calo di alcuni giocatori. Sono due mesi che non c’è Sensi, il giocatore di riferimento era diventato Barella e ora ha perso anche lui. Si è appannato Godin e ha scoperto Bastoni. Su Candreva c’erano interrogativi ed è diventato decisivo nel suo dialogo con le punte. Tutti i giocatori sono migliorati e questa è la forza di Conte, la sua ossessione, il suo costringere i giocatori a lavorare. Conte è superiore ai suoi giocatori, lui pesa molto di più del suo spogliatoio. Nello spogliatoio dell’Inter il ruolo dominante di Conte è netto, i giocatori sanno di doversi mettere a sua disposizione».

IL METODO CONTE – Uno dei punti di forza di Conte è il suo modo maniacale di gestire il lavoro della squadra: «Trapattoni veniva da sei scudetti ivnti con la Juventus. Hanno somiglianze nel modo di intendere il calcio e di guidare la squadra, ma Conte ha questo carisma di natura, lo ha avuto anche il primo anno alla Juventus che non aveva ancora vinto niente. Conte è fatto di abitudini, piccoli rituali, lui non comunica gli allenamenti del giorno successivo se non alla sera alla fine dell’allenamento, vale per giocatori e staff. Questo è il metodo Conte, obbliga a pensare che la prima occupazione sia l’allenamento».

CONTE ANTI JUVE – L’impatto di Antonio Conte sull’Inter e sul campionato è tale che il vero avversario dell Juventus non sia l’Inter, ma proprio il tecnico salentino: «La vera anti-Juve non è l’Inter, è Antonio Conte. Spalletti è un ottimo allenatore che ha fatto bene con l’Inter, ma la società ha preso Conte perché quando arriva nell’immediato ottiene risultati. Poi c’è una coppia gol come ai tempi di Trapattoni, all’epoca c’erano Serena e Diaz, oggi Lautaro Martinez e Lukaku che in proiezione possono andare a 50 gol».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

 

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

 

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh