Mancosu: “Inter, che emozione il gol! Pensavo di smettere. Scudetto…”

Articolo di
22 Gennaio 2020, 10:42
Marco Mancosu Lecce-Juventus
Condividi questo articolo

Marco Mancosu nel corso di un’intervista alla “Gazzetta dello Sport” parla della sua “nuova vita” grazie alla sua squadra: Il Lecce. Proprio in maglia giallorossa l’ultima giornata ha regalato un pareggio importantissimo in chiave salvezza contro l’Inter di Antonio Conte.

IL GOL ALL’INTERMarco Mancosu, originario di Cagliari, parla del gol realizzato contro i nerazzurri in Lecce-Inter«Domenica è stato un exploit incredibile. Dopo quattro sconfitte consecutive e in svantaggio con l’Inter, la mia rete del pari poteva valere tesoro. Mi sono emozionato, anche pensando alla gioia regalata a Riccardo, un bimbo di 7 anni in difficoltà. Firmo per 10 gol in Serie A? Non metto paletti, vivo alla giornata, ed è una vita meravigliosa. Segnai ai nerazzurri in un Cagliari-Inter Primavera».

CORSA SCUDETTO – Mancosu dice la sua riguardo la corsa scudetto: «Dico Juventus o Inter. Peseranno tanto i punti che perderanno contro squadre come il Lecce. Certo, la Lazio è una mina vagante».

“PENSAVO DI SMETTERE” – Mancosu ammette di aver pensato di smettere con il calcio giocato: «Nella stagione con l’Empoli ho pensato di smettere. Giocavo pochissimo, ma per miei limiti. Ero deluso e stavo per mollare tutto. Ma sono testardo, non avevo un piano B e mi mancava una chance alternativa, con il solo diploma di maturità al liceo scientifico presa ai corsi di recupero. Ora sono in paradiso, non solo calcistico. Con mia moglie Valeria e mia figlia Gioia ci siamo inseriti alla grande, ho anche acquistato casa, Lecce è fantastica. Qui sono rinato, devo tanto alla società e a Liverani».

SU NAINGGOLAN – Mancosu parla di Radja Nainggolan, in prestito dall’Inter al Cagliari, con il quale ha giocato in passato: «Il mio compagno di squadra più forte? Radja Nainggolan. Durante le vacanze di Natale a Cagliari, io e Vigorito abbiamo incontrato Radja. Mauro l’ha canzonato, facendogli notare che aveva segnato solo 4 gol, mentre io ne avevo già 5, e lui disse sorridendo: “Sì ma io non batto i rigori”».

CONSIGLI PER GLI ACQUISTI – Poi conclude consigliando un suo compagno di squadra, che quest’anno sta facendo bene a Lecce: «Jacopo Petriccione sta stupendo tutti, da esordiente in Serie A».

Fonte: Gazzetta dello Sport – Giuseppe Calvi.


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE