Mondo Inter

Il Mirror giù duro: «Lukaku non tra i migliori. Non avvicina il Chelsea al City»

Romelu Lukaku è pronto a tornare a casa. Il Chelsea sborserà 115 milioni di euro all’Inter per riportare il belga sotto le luci di Stamford Bridge (vedi articolo). In Italia Lukaku ha riscattato gli anni bui al Manchester United diventando un leader e uno dei migliori attaccanti al mondo…ma non per gli inglesi!

CITY SEMPRE LONTANORomelu Lukaku in Inghilterra, quando sbarcò al Chelsea, ricevette un’etichetta molto pesante: essere l’erede di Didier Drogba. Il belga si affermò definitivamente all’Everton ma, una volta giunto al Manchester United, non lasciò il segno e fu bersaglio di molte critiche. All’Inter Lukaku è rinato ed è diventato uno degli attaccanti più dominanti del mondo. Anche se non secondo il ‘Mirror’. Il tabloid inglese infatti non vede l’acquisto di Lukaku da parte del Chelsea come un grande colpo, ma anzi come una grande scommessa. Lukaku non porterà il Chelsea più vicino al titolo e in lotta con il Manchester City. «L’attaccante dell’Inter – scrive il ‘Mirror’ – non è ancora tra gli attaccanti di livello mondiale. (…) Data la qualità dei creatori e dei corridori che Tuchel ha già nella sua squadra, ha solo bisogno di qualcuno che possa mettere la palla in rete da cinque o dieci metri. E ci sono molti più attaccanti mobili di Lukaku, che è cresciuto molto all’Inter, che costerebbero da 40 a 50 milioni di sterline anziché 110 o 120 milioni di sterline». Insomma Lukaku lascia un luogo dove era amato e considerato come uno dei migliori al mondo nel suo ruolo tornando in Inghilterra dove le critiche sono pronte a partire.

Fonte: Mirror

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button