Mondo Inter

Lukaku impiega 15′ per completare la trasformazione: Inter passato, ora solo Chelsea

Lukaku ha deciso di immolarsi per la “nuova” causa blu cancellando in pochi gesti e giorni il suo recente passato nerazzurro. Il nuovo numero 9 del Chelsea non delude le aspettative del debutto-ter e non nasconde di essere esattamente nel posto in cui voleva essere. L’Inter è già dimenticata, definitivamente

PRIMO GOL UFFICIALE – Non segna quattro gol come l’Inter contro il Genoa, ma al Chelsea ne bastano due per vincere il primo grande Derby di Londra della stagione. Lo 0-2 in casa dell’Arsenal vale altri tre punti e la vetta della Premier League a quota sei, ancora a zero i Gunners. Il protagonista più atteso non delude. Anzi, decide la partita. Infatti, Romelu Lukaku impiega meno di 15′ per segnare il suo primo gol ufficiale con la maglia del Chelsea… alla terza esperienza in quel di Londra. Un gol dei suoi, a porta vuota, ma dopo aver creato i presupposti per la manovra perfetta. Al 35′ raddoppia Reece James, che fissa il risultato finale sullo 0-2.

ESULTANZA E MESSAGGIO – L’ormai ex attaccante dell’Inter, tornato a vestire la maglia numero 9 dopo la cessione di Tammy Abraham alla Roma – dove ha ereditato la maglia di Edin Dzeko, a sua volta erede di Lukaku a Milano – esulta come da abitudine. Baciando la sua nuova maglia, per ribadire il concetto: oggi esiste solo il Chelsea, con buona pace dei tifosi dell’Inter. Un gesto già visto e rivisto da un “professionista non tifoso” come l’attaccante belga. Lo stesso Lukaku nel post-partita, manifestando la propria felicità per la vittoria, si definisce “dominante” così come la sua nuova squadra. E sui social non si risparmia: “Grande vittoria oggi. Il sogno d’infanzia è diventato realtà! Finalmente posso dirlo: Londra è blu! Andiamo, forza Chelsea”. Di seguito il post pubblicato da Lukaku sui propri account social dopo Arsenal-Chelsea, che non lascia più dubbi agli interisti.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button