Lukaku al test Barcellona, l’Inter gli chiede la differenza – TS

Articolo di
9 Dicembre 2019, 10:43
Lukaku
Condividi questo articolo

“Tuttosport” sottolinea che contro il Barcellona l’Inter ha bisogno del miglior Lukaku. Il belga era assente all’andata.

LUKAKU C’E’ – Due mesi fa, quando l’Inter il 2 ottobre impressionò per un’ora l’Europa giocando uno straordinario calcio al Camp Nou, lui non c’era. Fermato da un affaticamento al quadricipite, Romelu Lukaku saltò la trasferta a Barcellona che l’Inter perse 2-1 dopo essere stata al comando 1-0 grazie al gol in avvio di Lautaro Martinez. Il “Toro” da quella gara ha preso il volo, iniziando a segnare a ripetizione in campionato e in Champions, dove è già arrivato a quota cinque. Chi ci ha messo un po’ a carburare in Europa è stato proprio il gigante di Anversa, a secco nelle prime quattro gare (ne ha giocate tre), ma poi devastante due settimane fa a Praga quando ha trascinato i suoi al successo per 3-1 con un gol, due assist, una traversa e due reti annullate. Antonio Conte e tutto l’ambiente nerazzurro confidano che il viaggio europeo di “Big Rom” sia partito proprio da quella serata in Repubblica Ceca, perché domani sera, davanti agli oltre 70mila spettatori di San Siro, ci sarà bisogno del miglior Lukaku per cercare la grande impresa.

TEST BARCELLONA – Il centravanti belga venerdì sera non ha vissuto una delle sue migliori serate, anestetizzato per lunghi tratti della sfida con la Roma dall’amico Smalling. Un’eccezione, in campionato, dove proprio da metà ottobre Lukaku ha iniziato a trascinare l’Inter in vetta alla classifica a suon di gol (10 totali, 7 dal 20 ottobre) e sportellate agli avversari. In Europa, però, la musica è stata differente, soprattutto nelle due sfide contro il Borussia Dortmund, gare dove Lukaku non è riuscito a lasciare una traccia, venendo sempre sostituito: all’andata a Milano, il 23 ottobre, quando l’Inter ha vinto 2-0 è stato addirittura tolto dopo 17 minuti della ripresa, con il giovane Esposito che, al suo posto, ha fatto la differenza; al ritorno in Germania, il 5 novembre, ha invece lasciato il campo al 28’ della ripresa, sul risultato di 2-2 (al suo posto Politano). Come detto, Romelu si è poi ampiamente rifatto contro lo Slavia Praga, ma è evidente che la gara di domani sera contro il Barcellona rappresenti una sorta di esame per il Lukaku versione europea. L’acquisto più caro della storia dell’Inter – 65 milioni più bonus – contro il Barcellona dovrà indossare i pani del trascinatore: gol, assist o una prova simil Slavia Praga sarà fondamentale, se non necessaria, per venire a capo di una partita difficilissima, nonostante le assenze che potrebbero caratterizzare la formazione del Barcellona.


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE