Mondo Inter

Longhi: «Inter-Lazio, una contraddizione nell’8ª vittoria di fila nerazzurra»

Bruno Longhi ha parlato della vittoria dell’Inter di Simone Inzaghi sulla Lazio di Maurizio Sarri, vinta per 2-1 ieri sera a San Siro.

CONTRADDIZIONE – Queste le parole all’interno del suo editoriale su SportMediaset da di Bruno Longhi partendo dalla vittoria dell’Inter sulla Lazio per 2-1 a San Siro ieri sera. “Nell’ottava vittoria consecutiva dell’Inter, squadra con l’attacco più prolifico, c’è una chiara contraddizione. Che a decidere la gara con la Lazio sono, nel bene e nel male, i difensori. Bastoni che fa gol e assist- e tra l’altro va a rete a Marassi pure il suo omonimo dello SpeziaSkriniar che decide il match rimediando all’errore del pareggio di Immobile condiviso con De Vrij e Handanovic. Un’Inter forte, non bellissima come in altre occasioni, ma comunque determinata a riconquistare la vetta della classifica a spese del Milan, sospinto in Laguna dai dilaganti Leao e Theo Hernandez“.

BROZOVIC – Longhi ha continuato. “Partita ostica quella dei nerazzurri per l’atteggiamento poco “sarriano” degli avversari, più propensi a schermarne la costruzione dal basso che a cercare di fare gioco. Ma chi ha Brozovic, in formato uomo-ovunque, può andare al di là di ogni tipo di difficoltà. Milano gode ottima salute. E il duello a forti tinte rossonerazzurre promette in futuro emozioni e spettacolo, grazie al ritrovato smalto della squadra di Pioli, insensibile ai possibili dolori che avrebbero potuto provocare le tante assenze. Discorso valido anche per il Napoli, unica squadra con l’Inter a vincere in casa nella domenica contraddistinta da ben sei successi fuori casa su otto. Il più clamoroso è sicuramente quello della Juventus all’Olimpico, giunto a conclusione di una gara intensa in cui bianconeri e giallorossi hanno mostrato tutto il meglio e il peggio del loro repertorio“.

Fonte: SportMediaset.it – Bruno Longhi

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button