Lippi: “Inter, i cinesi sono disposti a spendere tanto”

Articolo di
2 giugno 2016, 11:38
Lippi

Marcello Lippi, nel corso di un’intervista alla “Gazzetta dello Sport”, parla della sua avventura in Cina e di come, i grandi ricchi del calcio asiatico, vogliano investire nel calcio italiano. L’Inter, se tutto andrà secondo i piani, ha più di qualche motivo per sognare.

INVESTIRE PER SPENDERE – Ecco le parole di Marcello Lippi alla “Gazzetta dello Sport”: «Questi grandi ricchi non vogliono entrare nel calcio italiano per uno sfizio. C’è un progetto di ampio respiro. Sono disposti a spendere tanto per il pallone ma con l’idea di guadagnarne altrettanti con altre strade. Pensate a quante maglie dell’Inter la Suning potrebbe vendere in Cina. E lo stesso discorso vale per il Milan. E non dimenticate che
sotto traccia c’è la volontà di portare in tempi umani il mondiale di calcio in Cina.

INVASIONE CINESE – Vedevo grande attenzione per il calcio italiano ma pensavo che la volontà fosse quella di far crescere il calcio in Cina. Pensate, il Guangzhou ha costruito un’accademia per i giovani che ora vanta 3.000 iscritti. Con 83 campi di calcio e quindici allenatori del Real Madrid che ruotano ogni sei mesi. Nella struttura ci sono persino degli alberghi dove alloggiano le famiglie dei giovani calciatori. Ma penso che il calcio possa diventare un veicolo per sviluppare in Europa altri investimenti. Il mio presidente mi disse che gli sarebbe piaciuto produrre olio italiano. Parlava di centomila tonnellate, con oliveti da acquistare in Italia e in altre parti d’Europa.

I PRESIDENTISi lavora bene con loro. Non intervengono mai nelle scelte tecniche. Hanno magari piccole manie. Il mio grande capo quando c’erano le partite in trasferta voleva che la squadra partisse 3-4 giorni prima, anche una settimana. Non voglio dargli nessun consiglio. Sono grandi imprenditori che sanno come muoversi. Certo, si faranno aiutare nei primi passi da persone che conoscono la storia e il valore di due dei più grandi club del mondo. Il senso di appartenenza va difeso».

Inter-news.it - Google News Inter-news.it - New Now





ALTRE NOTIZIE