L’Inter affonda, ha poche idee e ora si deve giocare sempre – GdS

Articolo di
2 marzo 2019, 10:44
Luciano Spalletti

La “Gazzetta dello Sport” analizza la sconfitta dell’Inter a Cagliari. Si è vista una squadra senza idee, che però adesso deve riprendersi giocando. La stagione non da più tregua.

INTER A FONDO – Affonda l’Inter e pro­babilmente non sa il perché: brutta, senza idee, perdente in quasi tutti gli scontri diretti, tenuta in piedi dal solito Han­danovic e da Lautaro che, più del gol e del palo, proprio non poteva. Il 2­-1 ci sta, poteva essere peggio. Di fron­te, con tutto il rispetto per i ra­gazzi di Maran, non c’erano Real e City. Ma i nerazzurri so­no riusciti lo stesso a subire.

PARTITE CONTINUE – Il proble­ma di Spalletti, anche lui inevi­tabilmente in discussione, è che la stagione adesso non dà più tregua: giovedì l’Eintracht in Europa, quindi la Spal. Mentre il Milan oggi può met­tere la freccia in classifica e la Roma scalzarla dal quarto po­sto per la differenza reti (ora entrambe a +16, ma se la Ro­ma vince allunga). Eppure l’In­ter avrebbe bisogno di fermar­si, parlare, capire che cosa non va, dentro e fuori dal campo, invece di andare avanti così, quasi per inerzia.

POCHE IDEE – Ieri non un cambio di passo, non un alter­narsi sulle fasce, non – per l’en­nesima volta – uno sfonda­mento al centro. Non un lea­der. Palla sulle fasce e che Dio la mandi buona. Difficile che le prossime avversarie di me­dio-­bassa classifica si propon­gano alla sfida così a testa alta, dominanti, irriducibili. Ma se non hai un piano alternativo fai fatica contro indemoniati come Barella e Pavoletti, oltre­tutto messi benissimo in cam­po. All’Inter, ancora una volta, il piano B è mancato.

Inter-news.it - Google News Inter-news.it - New Now





ALTRE NOTIZIE