Lega Serie A pensa a far slittare partite: tutto dipende dall’emergenza – TS

Articolo di
2 Marzo 2020, 10:05
Condividi questo articolo

“Tuttosport” spiega che la Lega Serie A sta pensando di far slittare l’ultima giornata al prossimo weekend. Ma tutto dipende dall’emergenza.

PROBLEMI DI TEMPI – L’ultima ipotesi al vaglio della Lega (e dei club) è quella di recuperare nel prossimo fine settimana le gare appena rinviate e far slittare al 13 maggio la prossima giornata, la 27a. Ma prima di entrare nel merito è necessaria una premessa: mentre si litiga per una partita di pallone (importantissima, per carità, perché è pacifico che il vulnus sia Juventus-Inter) i contagiati sono aumentati di 450 persone in un giorno in quella che si avvicina sempre più pericolosamente a una crescita esponenziale. La sensazione, insomma, è che si debba cominciare a ragionare seriamente sul fatto che i tempi di questo Coronavirus non combacino con i tempi del vivere civile, compresi quelli del pallone.

ALTRI RINVII? – Venerdì l’Istituto Superiore della Sanità spiegava che il picco del contagio è atteso tra due settimane, quindi è evidente come anche la prossima giornata di campionato, se non pure quella dopo, sia concretamente a rischio di un nuovo rinvio. Ieri, il Consiglio dei Ministri ha pubblicato il decreto che fino all’8 marzo divide l’Italia in tre parti, in base all’emergenza, almeno fino all’otto marzo. Per tutti i territori della zona gialla “sono sospesi gli eventi e le competizioni sportive, le trasferte dei tifosi. Il decreto però consente lo svolgimento delle competizioni a porte chiuse”.

GIORNATE SLITTATE – Queste norme prevalgono su qualsiasi interesse delle Leghe. Compresa quella di Serie A che così si aggrappa a una data per evitare un ulteriore, devastante per i calendari, rinvio: l’8 marzo. Se davvero cessasse l’emergenza si potrebbero recuperare le gare saltate questa settimana che, a parte Juventus-Inter (ma se non venisse prorogato il decreto sarebbero tolte anche le limitazioni ai tifosi delle regioni critiche), sarebbero comunque vincolate alla fine del decreto e quindi andrebbero giocate il 9 marzo: a parte Samp-Verona, sono in “zona gialla” Milan-Genoa, Sassuolo-Brescia, Udinese-Fiorentina e Parma-Spal con l’aggravio dovuto al fatto che i gialloblù dovrebbero recuperare due giorni dopo la gara con il Torino. In tal caso toccherebbe alla 27a giornata slittare “in toto” al 13 maggio.


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE