Lega Serie A, in mattinata atteso comunicato sulle gare rinviate – CdS

Articolo di
23 Febbraio 2020, 09:06
Condividi questo articolo

Dopo l’annuncio ufficiale del premier Conte (QUI i dettagli), si attende in mattinata il comunicato ufficiale della Lega Serie A. Ma i provvedimenti sono già in atto. Il rinvio di Inter-Sampdoria, Atalanta-Sassuolo e Verona-Cagliari stravolge il calendario della venticinquesima

SERRARE I RANGHI – L’emergenza Coronavirus ha sconvolto la venticinquesima giornata di Serie A. Inter-Sampdoria, Atalanta-Sassuolo e Verona-Cagliari non si giocheranno (QUI i dettagli). Per quanto riguarda i nerazzurri, abbiamo ipotizzato le date del recupero (QUI), ma difficile fare previsioni anche in virtù degli impegni europei dei ragazzi di Antonio Conte. Nella tarda serata di ieri, il Consiglio dei Ministri ha disposto l’annullamento dei tre eventi, ma tantissime sono le manifestazioni (non soltanto di natura sportiva) ad essere state coinvolte dall’emergenza. L’obiettivo è quello di limitare spostamenti e affollamenti che potrebbero favorire il contagio. Inoltre, il premier ha affidato ai ministri la possibilità di prendere provvedimenti specifici, anche a livello locale. Lombardia e Veneto bloccate, dunque, mentre si attende un comunicato ufficiale della Lega Serie A in mattinata. Ma le misure restrittive sono già in atto.

SINERGIA – Il ministro dello sport, Vincenzo Spadafora, aveva preannunciato al presidente del CONI Giovanni Malagò questa decisione, con una lettera: “Per ragioni di cautela e massima precauzione, Le chiedo di farsi interprete presso tutti i competenti organismi sportivi dell’invito del Governo di sospendere tutte le manifestazioni sportive di ogni grado e disciplina previste nelle Regioni Lombardia e Veneto per la giornata di domenica 23 febbraio 2020″. Con una deroga per le squadre lombarde e venete in trasferta: «Tale invito non è da estendere agli atleti e gruppi di atleti dei quali siano programmate, per la stessa giornata, trasferte fuori dalle predette Regioni, salvo che i medesimi atleti e gruppi di atleti provengano dalle aree geografiche già indicate dalle autorità sanitarie quali focolai di contagio”. Prima dei provvedimenti governativi, erano già state rinviate parecchie manifestazioni, soprattutto nei campionati dilettantistici. Ma anche nel volley e nel basket. Le autorità competenti sono a lavoro in sinergia per fa fronte alla situazione complicata.

Fonte: Corriere dello Sport – Adriano Ancona

 

 


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE