Lazio, Lotito: “Non esiste più la Lazietta. Vogliamo essere primi in tutto”

Articolo di
11 Maggio 2020, 13:09
Claudio Lotito Lazio
Condividi questo articolo

Intervenuto ai microfoni di “Lazio Style Channel”, il presidente biancoceleste Claudio Lotito ha parlato della crescita del club, squadra attuale seconda in classifica nel campionato di Serie A

OBIETTIVI – Queste le parole di Claudio Lotito, presidente della Lazio, riportate dal sito del “Corriere dello Sport”. «Tratto la società come fosse mio figlio. E quando parlo di Lazio, intendo tutto il mondo Lazio. Cerco di fare il massimo e di riuscire ad avere il meglio. I nostri tifosi, quando vanno in giro, devono avere l’orgoglio dell’appartenenza. Ho fatto rifare il muro di cinta del centro sportivo e davanti verrà posto un grande scudetto illuminato con scritto S.S. Lazio S.p.A. Training Center. Ho fatto rifare il cancello, verranno esposte due ali di aquila con il becco al centro. Direte, ma perché? C’è differenza quando arriva un calciatore e si ritrova a guardare un muro in tufo, brutto, o una cosa ampollosa, importante. Penserà di essere arrivato in un club grandissimo per tradizioni, storia e attualità. Sono situazioni che servono per rendere grande la Lazio non solo per immagine, ma anche per comunicazione. Vogliamo essere primi in tutti i campi. Non voglio solo organizzare la prima squadra, ma tutto il sistema Lazio».

GRANDE CLUB – Lotito aggiunge quindi. «Oggi non esiste più la Lazietta, quello è stato un momento storico. Adesso è grande Lazio. Siamo liberi di decidere il nostro destino e dettiamo le linee strategiche del calcio nazionale per la nostra capacità che ci viene riconosciuta, non per altri motivi. Ringrazio tutti quelli che mi danno sostegno per fare sempre più grande la nostra Lazio».


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE