La Serie A non è paese per i giovani del vivaio: Inter nella media – GdS

Articolo di
24 Marzo 2020, 10:21
Sebastiano Esposito
Condividi questo articolo

“La Gazzetta dello Sport” ha riportato i dati di uno studio del Football Observatory (CIES), organizzazione indipendente svizzera, riguardo l’impiego (nelle cinque maggiori leghe europee) di giovani cresciuti nel vivaio. La percentuale riguarda la copertura di minuti, da parte di calciatori che hanno passato almeno tre anni nel settore giovanile di una squadra, in rapporto al minutaggio totale. Serie A doppiata dalla Premier League. Spicca il primato del Genoa, Inter nella media con Esposito, Biraghi e Dimarco. Juventus giù

NO COUNTRY FOR YOUNG MEN – La Serie A non è un paese per giovani, ma al di là di una retorica stucchevole e anacronistica, probabilmente l’avevamo intuito tutti. Il Football Observatory del CIES, organizzazione indipendente svizzera, ha analizzato l’impiego dei ragazzi cresciuti nel vivaio dei club. Non si parla di giovani in senso lato, dunque, ma soltanto di ragazzi (tra i 15 e i 21 anni) con almeno tre anni passati nelle giovanili di una squadra. Come prevedibile, la Serie A ha una copertura dei giovani, sui minuti totali dei club, praticamente dimezzata in rapporto ai top club di Premier League.

NUMERI – Nel nostro campionato, spicca il primato del Genoa: 19,3% dei minuti totali giocati da ragazzi del vivaio. Si difende anche il Milan, grazie a Gianluigi Donnarumma, Davide Calabria, Matteo Gabbia e gli esordi di Daniel Maldini (13,3%). L’Inter di Antonio Conte staziona nella media del nostro campionato: il 5,4% dei minuti totali è raggrumato da ragazzi del vivaio. Questi sono Cristiano Biraghi, Federico Dimarco e Sebastiano Esposito. L’ex Fiorentina ha messo insieme 24 presenze tra tutte le competizioni, condite da 1 gol e 4 assist, per un totale di 1.625′. Decisamente più indietro l’attaccante classe 2002: 11 gettoni, 1 gol al Genoa e solo 281′. Dimarco, passato all’Hellas Verona pochi mesi fa, ultimo della mini-classifica: 113′ totali per lui. Colpisce il dato relativo alla Juventus. I bianconeri, come altri cinque club di Serie A (Udinese, SPAL, Sampdoria, Parma e Bologna), non hanno minuti coperti da calciatori fatti in casa.

Fonte: La Gazzetta dello Sport – Alex Frosio


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE