La Russa: “Spinazzola danneggiato, Marotta era preoccupato! In realtà l’Inter…”

Articolo di
21 Gennaio 2020, 09:09
Ignazio La Russa Ignazio La Russa
Condividi questo articolo

La Russa – Vice-Presidente del Senato e tifoso interista –, ospite negli studi di “Sportitalia Mercato” su Sportitalia, si dilunga sull’argomento Politano-Spinazzola dopo le accuse di Petrachi ad Ausilio e Marotta. Il sogno di mercato resta una risposta dell’Inter a Cristiano Ronaldo… l’eterno rivale Messi

CAOS SPINAZZOLA – La versione di Ignazio La Russa parte da un incontro con i vertici nerazzurri: «Siamo allegrissimi, non abbiamo mica perso contro la SPAL: c’è di peggio (sorride, ndr). Capisco che si voglia fare notizia, ma la sera di Inter-Cagliari ho visto il direttore Beppe Marotta che mi è sembrato veramente preoccupato dell’analisi delle condizioni atletiche di Leonardo Spinazzola. La difficoltà era prevista e prevedibile, ma finché non si firma è un errore considerare chiusi i contratti. Il cortocircuito c’è stato, ma tra Roma e Inter, perché qualcosa non ha funzionato. Alla Roma qualcuno doveva stare attento a mettere alla berlina due ragazzi che non lo meritavano. Piero Ausilio è stato chiaro e non offensivo. Gianluca Petrachi ha insinuato che ci fosse una guerra intestina tra Marotta e Ausilio all’Inter, ma giustamente Ausilio ha risposto per le rime sul presunto cortocircuito. Ausilio ha dovuto essere un po’ forte perché chi è uscito fuori dal seminato è stato il suo collega della Roma. Se c’è una cosa che l’Inter non ha da un paio di anni sono i problemi interni. Antonio Conte nel suo sfogo non ce l’aveva con nessuno, voleva rinforzi e li sta ottenendo. Chiaro che la Roma volesse Matteo Politano, che può ancora andarci, ma se non lo prende ci sono altre squadre interessate. Invece Spinazzola viene da diversi infortuni e posso capire il suo essere molto amareggiato per quanto successo. Da interista auguro a Spinazzola tante belle partite come fatto domenica. Non ci hanno perso tanto Inter, Roma e Politano, ma può essere un danno serio alla carriera di Spinazzola. La verità è che all’Inter serve un giocatore pronto, subito, e avrà avuto un ripensamento sull’utilità immediata di Spinazzola. Mentre Politano avrebbe dato subito vantaggi alla Roma».

SERVIREBBE MESSI – La Russa si concentra sugli obiettivi presenti, ma non rinuncia a sognare come ogni tifoso: «L’arrivo di Victor Moses? Conte vuole giocatori che già conosce, con cui non deve perdere tempo a spiegare la sua dottrina. Il paragone con la Juventus è difficile, la differenza che rimane si colma solo giocando sempre a 200 all’ora, per questo servono dei ricambi, perché se no il ritmo non lo mantieni. Per pareggiare la Juventus di Cristiano Ronaldo dobbiamo prendere Lionel Messi (sorride, ndr), senza Messi dobbiamo giocare a 200. Se alla Juventus togli Cristiano Ronaldo pur lasciando Paulo Dybala, l’Inter avrebbe due punti in più in classifica rispetto alla Juventus. Il crollo del Napoli? Ha fatto come l’Inter nel 2010 dopo il Triplete. Il ciclo dell’Inter dopo il Triplete è finito perché è andato via José Mourinho, poi abbiamo messo tanti anni per mettere ordine e riprenderci». Questo il pensiero di La Russa sul mercato dell’Inter.


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE