Mondo Inter

La Russa: «Rigore Inter-Juventus? Furto con l’aiuto dei derubati!»

La Russa contesta il rigore di Inter-Juventus di domenica. Il senatore, nel corso di Monday Night su Sportitalia, critica sia l’intervento del VAR sia l’ingenuità di Dumfries.

SEMPRE COSÌ – Per Ignazio La Russa non è una novità che Inter-Juventus si decida in maniera polemica: «Ormai ci siamo abituati. Io, scherzando, ho detto che il risultato al di là del rigore è un furto senza destrezza con l’aiuto dei derubati. I derubati siamo noi, che abbiamo aiutato anche con i cambi per la verità e con l’ingenuità. La destrezza non c’è, anche perché è un’abitudine più che una destrezza. Ma ve lo ricordate il rigore dell’anno scorso? C’era un pestone ai danni di Ivan Perisic e ha dato rigore, lì il VAR non è intervenuto. Qui è intervenuto dopo un minuto e mezzo, ma ci hanno spiegato che l’entità del contrasto la giudica l’arbitro. Era già capitato un anno fa, con il pallone in tribuna (in Coppa Italia, ndr). Non dico che la Juventus sia avvantaggiata dagli arbitri, ma quando serve sì. Con la Juventus non capita mai che siamo avvantaggiati noi».

TUTTO APERTO – Per La Russa in Serie A non c’è un duello fra Milan e Napoli, con l’Inter esclusa: «Sinceramente penso di no. Il campionato è lungo, anche la Juventus voglio vederla: tutto è aperto, a maggior ragione per l’Inter che è più vicina. Poi noi confidiamo molto in Stefano Pioli e Luciano Spalletti, che sono allenatori bravissimi ma non vincono mai, quindi li riprenderemo. Noi interisti confidiamo in loro».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button