La Russa: “Lukaku all’Inter ha 2 significati, grazie Juve! Icardi e Dybala…”

Articolo di
9 agosto 2019, 09:14
Ignazio La Russa

Ignazio La Russa – Vice-Presidente del Senato e tifoso interista –, ospite negli studi di “Sportitalia Mercato” su Sportitalia, spiega i motivi per cui apprezza l’arrivo di Lukaku all’Inter, che ora deve sistemare Icardi e non solo, dando punti di vista interessantissimi sul progetto nerazzurro

LUKAKU COLPO DOPPIO – La soddisfazione di Ignazio La Russa dopo l’annuncio del nuovo centravanti nerazzurra ha motivata dalla situazione creatasi negli ultimi giorni negli ambienti del tifo più “genuino”: «Sono sempre stato anche un estimatore di Mauro Icardi, ma per come si è messa la situazione credo che l’arrivo di Romelu Lukaku sia diventato per noi interisti un fatto doppiamente gradito: in primo luogo perché lo cercavamo ed è l’attaccante adatto per il nostro allenatore e i suoi schemi di gioco, ma in secondo luogo si è aggiunto anche un motivo occasionale, aver visto la Juventus con la bava alla bocca cercare di soffiarcelo e poi in dirittura finale a Torino sono rimasti con Paulo Dybala appeso allo zaino, ringraziamo la Juventus per questo, dispiace per loro! L’obiettivo della Juventus non era tanto Lukaku, ma cercava di bloccare noi e dar via Dybala, magari era un’operazione decisa in funzione anti-Inter: era diventato un obiettivo e volevano fare i fatti, rispetto all’Inter accusata di fare solo parole, ma stavolta è Inter 1, Juventus 0 (sorride, ndr). Dybala ha fatto saltare lo scambio, per la fretta di danneggiare l’Inter alla Juventus si sono dimenticati di convincere il giocatore ad accettare la cessione (sorride, ndr). La Juventus parte da tre punti in meno in campionato dopo questo 1-0? No, sempre tre punti in più, quelli degli arbitri (ride, ndr)».

GIUSTO SEGUIRE CONTE – Le strategie di mercato dell’Inter hanno il benestare di La Russa: «L’Inter vorrebbe vendere Icardi alla Roma, dovendo scegliere una squadra italiana tra Juventus e Napoli, per una motivazione banale, favorendo inoltre l’arrivo di Edin Dzeko. Non è che la Juventus ora dà Daniele Rugani alla Roma affinché non ci dia Dzeko? (ride, ndr) L’unico affare che possono fare ora le altre squadre (Juventus, Napoli e Roma, ndr) è prendere Icardi. Difficile che l’Inter dia Icardi alla Juventus, specie dopo l’affare Lukaku, poi può capitare, ma se c’è un’altra possibilità preferirà prima la Roma e poi il Napoli. Ma Dybala all’Inter dove lo facciamo giocare? A centrocampo? Terzino? C’è Lautaro Martinez, adesso Lukaku, poi arriva pure Dzeko… C’è anche Matteo Politano, anzi in realtà c’è ancora anche Ivan Perisic… Attribuisco a Perisic almeno il 50% della responsabilità della vicenda Icardi, se viene messo da parte Icardi non mi farebbe piangere se la stessa sorte tocchi a Perisic, che come giocatore quando gira è fortissimo, ma sono troppe le volte in cui è indolente con la maglia dell’Inter, a differenza di quanto avviene in nazionale, ed è strano perché i croati generalmente non sono così incostanti, Perisic invece sì a livello di impegno. Forse nemmeno Perisic è soddisfatto di giocare da seconda punta con Antonio Conte, che l’ha bocciato da esterno. Anche Roberto Mancini a suo tempo riuscì a farsi comprare i giocatori che voleva, pure José Mourinho in parte, perché quando hai un grande allenatore lo paghi tantissimo e lo devi seguire sul mercato: Beppe Marotta è un grande amico di Conte e da questo punto di vista stanno facendo bene».

BALOTELLI E IL MILAN – La Russa non si fa scappare nemmeno una frecciatina ai “cugini” dopo aver elogiato un doppio ex: «Io ho a cuore tutti gli ex interisti: così come faccio ora con Icardi, ho sempre difeso Mario Balotelli anche quando è stato indifendibile, ricevendo critiche da mio figlio interista… Mi farebbe piacere un ritorno di Balotelli in Italia, anche per la Nazionale Italiana, perché ne ha combinate troppe ma non gli è mai stato perdonato nulla. Dal Milan mi aspetto che perda i due prossimi derby, per il resto gli auguro buona fortuna per tutte le altre partite. Tra l’altro la data del primo derby coincide con la data più importante per Forza Italia: se si gioca la sera sono rovinato, Walter Veltroni si ritroverà da solo a fare il dibattito (sorride, ndr)».

Condividi questo articolo

Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer





ALTRE NOTIZIE