Mondo Inter

La Russa: “Inter deve cedere. Nainggolan ok, sono perplesso su Perisic”

Ignazio La Russa ha parlato del mercato dell’Inter e delle priorità nella prossima settimana per i nerazzurri. Il noto tifoso e politico sottolinea le nuove gerarchie per Radja Nainggolan e Ivan Perisic. Ecco le sue parole ai microfoni di “Sportitalia”

BISOGNA CEDEREIgnazio La Russa sulla questione esuberi: «L’Inter ha un problema diverso dalle altre squadre: Perisic, Nainggolan, Joao Mario, Pinamonti, Salcedo. Nessuno di questi è stato riscattato a parte Icardi. La difficoltà per i nerazzurri è maggiore perché non si è riusciti a piazzare questi calciatori bravi, ma con ingaggi alti. Il mercato fermo a causa del Covid si somma a questi mancati riscatti, ma non tutti i mali vengono per nuocere. Nainggolan non resta sul groppone, ma a centrocampo. Su Perisic sono già più perplesso. Anche Pinamonti può starci come quarta punta: giocherà bene quando servirà». 

GERARCHIE NELLA RETROGUARDIAIgnazio La Russa parla della difesa: «Se va via Skriniar non sono più felice se non arriva uno che a tre gioca meglio di lui. Non sono sicuro che coi soldi guadagnati si riesca ad acquistare un difensore migliore. Kolarov è meno mobile di prima ed è stato messo al centro: se non è buono va messo in panchina. Su Skriniar credo Conte si sia convinto che non sia adatto a una difesa a tre. O meglio in quel momento l’anno scorso era convinto che fosse più adatto Godin».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale

Articoli correlati

Back to top button

Rilevato Ad Block

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, e si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.