La Figc non ha dubbi, la stagione va finita: ecco la data per ripartire – CdS

Articolo di
12 Aprile 2020, 09:45
Gabriele Gravina presidente FIGC
Condividi questo articolo

Il “Corriere dello Sport” sottolinea la volontà assoluta della Figc di riprendere a giocare: troppo forte l’impatto economico. C’è una data cerchiata in rosso.

RIPARTENZA – Dopo il 4 maggio c’è un’altra data cerchiata in rosso sul calendario Figc, domenica 31 maggio. Quel giorno se l’evoluzione della pandemia lo dovesse concedere il calcio potrebbe ripartire. In Lega i più ottimisti pensano addirittura al 24, ma al massimo si potrebbe pensare di recuperare le gare della 25esima giornata il 27. Ora nulla è certo, ma la base di partenza è l’evidente volontà assoluta di ripartire. Anche non fosse il 31 si farà comunque di tutto per concludere la stagione.

IMPATTO ECONOMICO – La Figc è convinta di essere nel giusto a perseguire il suo obiettivo. L’impatto economico del sistema calcio infatti è un caso unico. Non solo un fatto interno da 500 milioni di perdite se non si tornasse a giocare, ma riguarda anche lo Stato visto che ballano almeno altri 200 milioni di contributi. Senza contare che sempre attraverso il calcio vengono finanziati anche gli altri sport.

 


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE