Keita da nove non ha convinto, oggi è chiamato al riscatto – GdS

Articolo di
7 ottobre 2018, 10:41
Keita

Keita è arrivato all’Inter anche per la sua duttilità tattica. La “Gazzetta dello Sport” sottolinea che però finora non ha convinto quando schierato punta. 

NUOVA OCCASIONE – Keita col ritorno in fascia ha un’occasione per dimostrare il suo valore. Aver dovuto fare il vice Icardi nelle due partite che ha giocato da titolare, infatti, non ha granché giovato al senegalese nerazzurro. Che ora deve ritrovarsi

JOLLY? NON ALL’INTER – Arrivato in prestito con diritto di riscatto dal Monaco in un’operazione da 39 milioni di euro complessivi, è in grado di giocare in tutte le posizioni dell’attacco: Spalletti si è innamorato di lui nel famoso derby del 30 aprile 2017 in cui da centravanti Keita polverizzò la difesa della Roma; ma all’Inter la sua capacità di fare l’unica boa davanti non si è vista.

PIU’ OMBRE CHE LUCI – A Bologna non ha demeritato, però ha sciupato un paio di occasioni più che invitanti e il suo voto è crollato; contro il Parma non ha azzeccato nulla, è sembrato molto lento e all’intervallo ha lasciato spazio a capitan Icardi. Poi, per il resto, spezzoni di partita, con qualcosa di buono ma anche una discussione con Spalletti dopo la vittoria con la Fiorentina per alcuni movimenti non piaciuti troppo all’allenatore. Contro la SPAL può iniziare una nuova storia.







ALTRE NOTIZIE