Jeda: “Eriksen? Mi dispiace che Conte non lo usi. Ha un bisogno”

Articolo di
11 Ottobre 2020, 00:21
Jeda Jeda
Condividi questo articolo

Eriksen ha espresso dal ritiro della Danimarca il suo rammarico per lo scarso utilizzo nell’Inter di Conte (vedi articolo). Ospite di Sportitalia, l’ex attaccante Jeda ha parlato della questione legata al danese e alle tante panchine.

TROPPO POCO? – Così Jeda: «Stimo moltissimo Antonio Conte, perché comunque ha ottenuto risultati. È un allenatore secondo me di grande carattere e di grande personalità, ha portato un grande miglioramento a questa squadra. Però un pochettino mi dispiace che lui non abbia saputo, o avuto la voglia, di utilizzare Christian Eriksen: è un grandissimo giocatore, l’ha dimostrato anche in nazionale dove con grandi motivazioni è andato lì. Ha dimostrato a Conte e all’Inter che può avere più chances. Al di là di questo penso che l’Inter, togliendo quelli che hanno il Coronavirus, abbia una grande formazione. Col Milan deve stare molto attenta, ma credo che da questo punto di vista Conte può stare tranquillo perché ha un organico all’altezza per fare tutte le competizioni. La qualità ce l’ha in tutti i suoi interpreti, non credo che possa avere problemi».

COME RISOLVERE? – Jeda insiste: «Quando un grande giocatore come lui arriva in un grande club come l’Inter ha l’aspettativa di giocare. Sicuramente si aspettava di essere un titolare di questa squadra, poi venendo a mancare questa sua aspettativa si sente un giocatore un po’ messo da parte. Queste esternazioni vanno in questa direzione: è un grande giocatore, ma purtroppo ha bisogno di giocare per dare continuità al suo movimento e alla sua forma fisica. È chiaro che si sente anche un po’ escluso e messo da parte, si sente un po’ fuori contesto. Però credo che sia una questione di opportunità, di avere fiducia al massimo. Può diventare una risorsa per Conte e per l’Inter, basta che Eriksen ci creda un po’ di più».



Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE