Mondo Inter

Inzaghi: “Juventus e Inter corazzate. Lazio ritmo incredibile. I rinvii…”

Simone Inzaghi, allenatore della Lazio, ha parlato ai microfoni di “Sky Sport” al termine del match vinto contro il Genoa (QUI il report). Il tecnico biancoceleste ha parlato della lotta scudetto e non solo

INFORTUNIO – Simone Inzaghi ha prima parlato della sfida contro il Genoa e del problema fisico per Francesco Acerbi: «Dobbiamo continuare così senza guardarci indietro. Acerbi ha avuto un problema giovedì, ma voleva esserci. Sul finire del riscaldamento ha sentito qualcosa al polpaccio e non abbiamo voluto rischiare. Al rientro farà accertamenti. Penso sia una contrattura che vedremo di smaltire prima del Bologna».

TITOLO – Inzaghi ha poi commentato la lotta scudetto: «Parlare degli altri è sempre difficile. La Juventus ha fatto fatto 60 punti. Ha un ritrmo incredibile così come Lazio e Inter. Mancano 13 partite e abbiamo l’obbligo di rimanere a contatto con loro. Sono passate 25 giornate e abbiamo fatto qualcosa di incredibile. In altri campionati saremmo in testa, ma abbiamo due corazzate con noi. Dobb guardare a noi stessi migliorando in ogni prtita e allenamento. I tifosi per noi sono importantissimi». 

CALENDARIO – Inzaghi ha quindi commentato i prossimi impegni di Juventus, Lazio e Inter: «Nel campionato italiano tutte le partite sono impegnative. Il calendario lascia il tempo che trova. Ovvio che quando c’è uno scontro diretto qualcuno rallenta, ma tutte le partite sono insidiose. Ad esempio venire a Genova non sarà facile per nessuno».

VANTAGGIO? – Inzaghi ha quindi parlato dell’assenza delle coppe per la Lazio: «Per noi le coppe hanno rappresentato qualcosa negli ultimi anni. Abbiamo lasciato l’Europa League per colpe nostre e non solo. Dobbiamo prendere atto che avremo una partita a settimana e il turno infrasettmanale ad aprile. Bisogna alzare il livello degli allenamenti e non perdere giocatori come successo ad Acerbi».

CORONAVIRUS – Inzaghi ha chiuso parlando del Coronavirus e del rinvio di Inter-Sampdoria: «Io penso che sia un problema serio e importante. Bisogna affrontarlo nel modo giusto. Giusto fermare le partite. In questi casi la prevenzione è importantissima. Bisogna stare sempre molto attenti. Per me si sono mossi in maniera corretta».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale

Articoli correlati

Back to top button

Rilevato Ad Block

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, e si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.