Inzaghi: “Benevento, piedi per terra. Inter? Niente da perdere! Conte…”

Articolo di
28 Settembre 2020, 21:59
Filippo Inzaghi Benevento Filippo Inzaghi Benevento
Condividi questo articolo

Filippo Inzaghi, allenatore del Benevento, ha parlato della prossima sfida contro l’Inter (mercoledì alle ore 18.00). Le sue parole, in collegamento con la tv locale “OttoChannel”.

ESORDIO – Il Benevento ha iniziato la Serie A nel migliore dei modi, battendo la Sampdoria in trasferta per 2-3. Una gioia grande per Filippo Inzaghi, allenatore della promozione, che però preferisce rimanere umile. Ecco le sue parole: «Penso che sia il solito Benevento. Il Benevento di questi giocatori, di questi ragazzi, di tutte le componenti del Benevento. alla fine ricordiamoci che la differenza la fanno i veri protagonisti, i giocatori, che hanno fatto davvero una buona prova. Ma adesso andiamoci cauti, coi piedi per terra. Bisogna essere razionali. siamo convinti di avere fatto un’ottima gara, ma la Serie A lunghissima».

INTER – La prossima sfida vedrà il Benevento sfidare l’Inter. Questo l’approccio di Inzaghi: «Queste sono le partite più facili, sia da preparare che da affrontare (ride, ndr). Nel senso che non abbiamo nulla da perdere, non resta che giocare a viso aperto. L’Inter per me resta una delle squadre più forti d’Europa, non solo per l’attacco. Hanno il portiere più forte d’Europa, un allenatore grandissimo. Sono arrivati in finale di Europa League, a un punto dalla Juventus per lo scudetto. Però per noi dev’essere una giornata di gioia, solo per il fatto di parlare di fare una partita così. Andremo lì a testa alta. Abbiamo il dovere di giocare, di sperare e di godere di una partita del genere. Quello che mi auguro è che la squadra faccia una bella figura».

FORMAZIONE – Una conferma per gli undici che hanno avuto la meglio sulla Sampdoria? Inzaghi frena: «Devo ancora ragionare bene insieme al mio staff. Avevamo dei giocatori che hanno giocato ma venivano da una preparazione diversa, con meno allenamenti. Qualcosa cambierò, non tantissimo. Andranno in campo quelli che reputo migliori».

CALDIROLA – Nella vittoria del Benevento a Genova il grande protagonista è Luca Caldirola. Cresciuto nell’Inter, ha esordito in Serie A proprio sabato, bagnando la prima gara con una storica doppietta. Parole di affetto da parte di Inzaghi: «Caldirola? Avrà il suo bel da fare con Lukaku, Lautaro, Vidal (ride, ndr). Al di là di tutto sono contento per lui, è un gran professionista. Nessun difensore aveva mai fatto due gol all’esordio in Serie A: che li abbia fatti lui sono contento».

CONTE – Mercoledì sarà l’occasione per Inzaghi per ritrovare Antonio Conte, grande amico ed ex compagno in Nazionale e alla Juventus. Le sue parole: «Sarà un piacere ritrovarlo, siamo grandi amici, ci siamo visti anche in vacanza. È un allenatore che apprezzo molto, i risultati fanno capire quello che ha fatto».

APPROCCIO – Infine, Inzaghi parla dell’approccio che vuole vedere mercoledì. E rifugge ipotesi di cambiare le sorti della squadra grazie alle individualità. Il suo commento: «Noi dobbiamo puntare sulla squadra. Non abbiamo e non voglio che si possa pensare che un giocatore possa vincere da solo le partite. Tu devi essere te stesso in tutti gli effettivi, e sperare che alcuni dei loro abbiano una giornata storta. Lapadula è arrivato con un problema, si sta allenando solo da una settimana. Moncini sta dando ottime risposte, quindi è anche giusto che giochi lui».

 



Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE