Inter umile e determinata: Perisic e Nainggolan trascinatori – CorSera

Articolo di
18 febbraio 2019, 11:11
Esultanza Inter

Grazie a una prova d’orgoglio l’Inter di Luciano Spalletti è tornata alla vittoria casalinga superando la Sampdoria per 2 a 1. Ecco l’analisi del match fatta da Alessandro Bocci sul “Corriere della Sera”

PROTAGONISTI ATTESI – “Non c’è Icardi (in campo), ma ci sono Perisic e Nainggolan. L’Inter vince ancora, terza volta di fila Coppa compresa, si scrolla di dosso il Milan che si era avvicinato sino a un punto e ritrova i due leader più attesi e misteriosamente spariti nella prima parte di stagione. Il caparbio croato scappa alla guardia di Bereszynski e confeziona l’assist per l’1-0 di D’Ambrosio, il belga tanto discusso e spesso discutibile s’inventa un destro dal limite che regala il gol della vittoria dopo il momentaneo pareggio di Gabbiadini“.

REAZIONE – “L’Inter è meno organizzata e la sua manovra meno fluida, però è tosta, determinata, vogliosa di dimostrare al mondo che c’è un orizzonte anche senza Icardi, il centravanti finito ai margini. Tutti, almeno questa è l’impressione, ci mettono qualcosa in più del solito: coraggio, grinta, sprint. I nerazzurri non perdono mai il contatto dalla partita, anche quando la Samp spinge e in campo si allunga, anche dopo il pareggio lampo di Gabbiadini, appena entrato per Saponara”.

DECISIVI – “Una squadra umile e determinata, impreziosita dal talento dei suoi campioni. Perisic è imprendibile; Nainggolan, dopo Parma, fornisce un’altra prestazione confortante. La rete, benedetta dalla Var, è il premio alla fine di una notte di sofferenza. L’Inter vince in casa dopo 53 giorni. La lotta per la Champions sarà dura, ma il gruppo — con o senza Maurito — sembra pronto ad affrontarla nel migliore dei modi”.

Inter-news.it - Google News Inter-news.it - New Now





ALTRE NOTIZIE