Inter, ritiro a Lugano blindato? Non per tutti: presente una delegazione

Articolo di
12 luglio 2019, 02:18
Conte Pintus

Una delle notizie che più hanno fatto discutere sul ritiro dell’Inter a Lugano riguarda il fatto che sia non solo a porte chiuse, ma anche blindato con una sicurezza massiccia. Nonostante ciò le porte del quartier generale nerazzurro, nel giovedì appena concluso, si sono aperte per un gruppo di partner della società, in occasione di un evento.

APERTURA RISTRETTA – “Si è da poco conclusa un’esperienza unica per i partner dell’Inter, in occasione del ritiro estivo della Prima Squadra.

L’evento è stato organizzato in collaborazione con la Città di Lugano e ha visto protagonisti gli ospiti dei partner dell’Inter e delle aziende svizzere, che hanno incontrato il CEO Corporate Alessandro Antonello e il Chief Marketing Officer Luca Danovaro.

I presenti hanno avuto la possibilità di seguire l’allenamento al centro sportivo per poi spostarsi al Lungolago di Lugano per un tour in battello, allestito per l’occasione di nerazzurro. Prima di partire per il giro, gli ospiti hanno ricevuto una visita speciale: Antonio Conte e Gabriele Oriali hanno infatti raggiunto il battello per un breve incontro. Sono intervenuti anche il Sindaco di Lugano Marco Borradori, il Consigliere di Stato Cantone Ticino Christian Vitta e il Direttore Divisione Sport della Città di Lugano Roberto Mazza”.

Fonte: Inter.it

Condividi questo articolo

Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer





ALTRE NOTIZIE