Inter, resi noti i ricavi derivanti da tre nuovi sponsor: cifre e dettagli – CF

Articolo di
7 Agosto 2020, 18:02
Logo Inter maglia 2020-2021. Immagine da Inter.it Logo Inter maglia 2020-2021. Immagine da Inter.it
Condividi questo articolo

L’Inter, all’interno di documenti ufficiali visionati da “Calcio e Finanza”, rende noti i ricavi dei nuovi sponsor come Lenovo, Manpower e Crédit Agricole Cariparma SpA. Di seguito tutti i dettagli

LENOVO – L’Inter rende noti i ricavi degli accordi con tre nuovi sponsor: Lenovo, Manpower e Crédit Agricole Cariparma SpA. Nei documenti ufficiali, visionati da “Calcio e Finanza”, si legge che “l’accordo con Lenovo prevede una quota di sponsorizzazione di 3,0 milioni di euro a stagione. Lenovo ha il diritto di terminare l’accordo se Inter concede diritti di sponsorizzazione a qualsiasi concorrente di Lenovo impegnato nella stessa attività o, indipendentemente dall’attività gestita dal concorrente, se Inter concede diritti di sponsorizzazione a determinati concorrenti di Lenovo”.

MANPOWER – L’Inter, nel 2019/20, ha firmato un accordo di sponsorizzazione con Manpower Italia con scadenza al 30 giugno 2022: “L’accordo con Manpower – si legge nei documenti – prevede una quota di sponsorizzazione di 950.000 euro a stagione. Se l’Inter si qualifica per la UEFA Champions League, il club incassa un bonus di € 50.000 a stagione e se l’Inter vince il campionato di Serie A, un bonus di € 50.000 a stagione. Manpower ha il diritto di risolvere il contratto per determinati motivi, tra cui: (i) se l’Inter concede identici diritti di sponsorizzazione a qualsiasi concorrente di Manpower impegnato nella stessa attività, (ii) se la struttura aziendale dell’Inter è soggetta a una riorganizzazione, ristrutturazione, trasformazione o modifica, nonché a un cambio di controllo nella proprietà, nella misura sola ed esclusiva che tale evento renda impossibile per l’Inter adempiere ai propri obblighi ai sensi del contratto, e (iii) se quattro o più partite a stagione si giocano in un impianto sportivo diverso da quello in cui solitamente gioca o si gioca a porte chiuse la prima squadra dell’Inter”.

CRÉDIT AGRICOLE CARIPARM – Per finire l’Inter analizza il contratto con Crédit Agricole Cariparma SpA, firmato il 28 giugno 2018 con scadenza fissata al 30 giugno 2021: “L’accordo con Crédit Agricole prevede una commissione di sponsorizzazione aggregata di 4,8 milioni di euro durante la durata del contratto (ossia 1,5 milioni di euro per la passata stagione 2018/2019, 1,6 milioni di euro per la stagione 2019/2020 in corso e 1,7 milioni di euro per la prossima stagione 2020/2021). Inoltre, se l’Inter si qualifica alla UEFA Champions League, il club incassa un bonus di 200.000 euro a stagione e se l’Inter vince il campionato di Serie A un bonus di 200.000 euro a stagione. Crédit Agricole ha il diritto di risolvere il contratto per determinati motivi, tra cui: (i) se l’Inter concede ad altri istituti bancari diritti di sponsorizzazione o diritti di denominazione del centro di formazione o di San Siro, (ii) se il Gruppo Suning cessa di possedere direttamente o indirettamente l’Inter o l’Emittente e ciò fa sì che il Gruppo Suning cessi di detenere il 51% del capitale con diritto di voto dell’Inter o dell’Emittente e (iii) se l’Inter cessa di giocare nel campionato di Serie A”.

Fonte: calcioefinanza.it – Matteo Spaziante


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE