Mondo Inter

Inter-Milan, posto certo per sei su undici! Ecco tutti i dubbi di Conte

Manca sempre meno a Inter-Milan, in programma sabato alle ore 18.00. Una sfida a cui i nerazzurri arrivano tra impervie difficoltà, con Conte che si ritrova una coperta improvvisamente corta. Ecco tutti i suoi (cinque) dubbi di formazione.

PROBLEMIAntonio Conte si avvicina a Inter-Milan con incredula difficoltà. A complicare i piani del tecnico non solo la pausa delle nazionali, che porta tantissimi dei suoi lontano da Milano. E soprattutto li restituisce solo giovedì (a poco più di 48 ore dal derby). A ciò si aggiungono infatti le numerose positività al Coronavirus emerse in settimana. Sono ben sei i giocatori nerazzurri positivi al Covid-19, in primis Alessandro Bastoni, Milan Skriniar, Ashley Young e Roberto Gagliardini, tutti semi-titolari. E poi anche Radja Nainggolan e Ionut Radu. Una rosa abbondantemente allargata dal mercato estivo si ritrova improvvisamente di nuovo stretta.

COLONNA VERTEBRALE – Ciononostante, lo scheletro della formazione di Conte è sostanzialmente fissato (al netto del ciclo di tamponi di giovedì). In porta irremovibile Samir Handanovic, e davanti a lui Stefan de Vrij. A centrocampo le corsie sono già etichettate, con Achraf Hakimi ormai proprietario della fascia destra e Ivan Perisic unico disponibile dal lato opposto. Davanti nessun dubbio: Romelu Lukaku e Lautaro Martinez, che torneranno titolari nel derby dopo l’andata dello scorso anno.

DUBBI DA SCIOGLIERE – Nei prossimi giorni, con possibilità di sperimentare ridotte al minimo, Conte dovrà scegliere i restanti cinque che partiranno dal 1′. I dubbi più forti riguardano la zona nevralgica. Mediana a tre, o virata netta sul 3-4-1-2? Nel secondo caso, Christian Eriksen si candida assolutamente per una maglia da titolare. A meno che il tecnico non voglia provare una suggestione inedita, per sparigliare le carte ai rossoneri (Nicolò Barella à la Matias Vecino nel ritorno del 2018/19?). Se invece Conte dovesse rimanere sul più rassicurante 3-5-2, i ballottaggi crescono – al netto delle assenze di Gagliardini e Stefano Sensi. L’ipotesi più probabile? Barella con Arturo Vidal e Marcelo Brozovic. Dietro, invece, con ogni probabilità i pretoriani di de Vrij saranno Danilo D’Ambrosio e Aleksandar Kolarov: difficile che Matteo Darmian venga lanciato dal 1′.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

 

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

 

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh