Inter-Milan, posto certo per sei su undici! Ecco tutti i dubbi di Conte

Articolo di
13 Ottobre 2020, 20:52
Inter-Milan Inter-Milan
Condividi questo articolo

Manca sempre meno a Inter-Milan, in programma sabato alle ore 18.00. Una sfida a cui i nerazzurri arrivano tra impervie difficoltà, con Conte che si ritrova una coperta improvvisamente corta. Ecco tutti i suoi (cinque) dubbi di formazione.

PROBLEMIAntonio Conte si avvicina a Inter-Milan con incredula difficoltà. A complicare i piani del tecnico non solo la pausa delle nazionali, che porta tantissimi dei suoi lontano da Milano. E soprattutto li restituisce solo giovedì (a poco più di 48 ore dal derby). A ciò si aggiungono infatti le numerose positività al Coronavirus emerse in settimana. Sono ben sei i giocatori nerazzurri positivi al Covid-19, in primis Alessandro Bastoni, Milan Skriniar, Ashley Young e Roberto Gagliardini, tutti semi-titolari. E poi anche Radja Nainggolan e Ionut Radu. Una rosa abbondantemente allargata dal mercato estivo si ritrova improvvisamente di nuovo stretta.

COLONNA VERTEBRALE – Ciononostante, lo scheletro della formazione di Conte è sostanzialmente fissato (al netto del ciclo di tamponi di giovedì). In porta irremovibile Samir Handanovic, e davanti a lui Stefan de Vrij. A centrocampo le corsie sono già etichettate, con Achraf Hakimi ormai proprietario della fascia destra e Ivan Perisic unico disponibile dal lato opposto. Davanti nessun dubbio: Romelu Lukaku e Lautaro Martinez, che torneranno titolari nel derby dopo l’andata dello scorso anno.

DUBBI DA SCIOGLIERE – Nei prossimi giorni, con possibilità di sperimentare ridotte al minimo, Conte dovrà scegliere i restanti cinque che partiranno dal 1′. I dubbi più forti riguardano la zona nevralgica. Mediana a tre, o virata netta sul 3-4-1-2? Nel secondo caso, Christian Eriksen si candida assolutamente per una maglia da titolare. A meno che il tecnico non voglia provare una suggestione inedita, per sparigliare le carte ai rossoneri (Nicolò Barella à la Matias Vecino nel ritorno del 2018/19?). Se invece Conte dovesse rimanere sul più rassicurante 3-5-2, i ballottaggi crescono – al netto delle assenze di Gagliardini e Stefano Sensi. L’ipotesi più probabile? Barella con Arturo Vidal e Marcelo Brozovic. Dietro, invece, con ogni probabilità i pretoriani di de Vrij saranno Danilo D’Ambrosio e Aleksandar Kolarov: difficile che Matteo Darmian venga lanciato dal 1′.



Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE