Inter, i fantastici quattro di Conte sono senza alternativa – CdS

Articolo di
4 Aprile 2020, 10:56
Antonio Conte
Condividi questo articolo

Il “Corriere dello Sport” sottoliena come i quattro giocatori più utilizzati da Conte siano tutti senza un vice all’altezza.

I QUATTRO INSOSTITUIBILI – Handanovic, de Vrij, Brozovic, Lukaku. Sono i 4 elementi che costituiscono la spina dorsale dell’Inter contiana, un asse centrale attorno a cui ruota il resto della squadra. Ma c’è un’altra caratteristica che li accomuna tutti: sono “pezzi unici”. Nessuno di loro, infatti, ha un vero alter-ego in rosa e, non a caso, sono i giocatori di cui più difficilmente il tecnico leccese accetta di fare a meno.

PORTIERE E CAPITANO – Handanovic è unico per il suo valore, nel senso che è ormai da anni al top non solo in Italia, ma anche in Europa. Vuole giocare sempre. Quest’anno, però, la sfortuna ci ha messo lo zampino. E una frattura al mignolo della mano sinistra lo ha tenuto fuori dai giochi per 5 gare, tra campionato ed Europa League. Lo ha sostituito Padelli e inevitabilmente non è stata la stessa cosa.

SECONDO REGISTA – De Vrji, invece, è l’ideale centrale di una difesa a 3, perché ha senso della posizione, il tempismo nelle chiusure e pure la capacità di far ripartire l’azione, tanto che, quando Brozovic è marcato a uomo o quasi, tocca a lui assumere pure i panni del secondo regista. Il suo vice è Ranocchia, che però ha raccolto le briciole tra Coppa Italia ed Europa League, anche se è stato lui a cominciare in campionato, visto che l’olandese era infortunato.

REGIA E CORSA – A proposito di Brozovic marcato, ormai è quasi una costante, visto che il croato è il faro del gioco nerazzurro. Per di più nessuno corre come lui in Italia. Il problema è che tutte queste attenzioni, oltre al suo irrefrenabile dinamismo, poi, finiscono per consumare le energie. E allora ogni tanto servirebbe concedergli un turno di riposto, ma poi chi prenderebbe il suo posto? L’innesto di Sensi sarebbe potuto servire anche in questo senso, ma la stagione dell’ex-Sassuolo è stata un calvario. Così Conte ha rispolverato Borja Valero, ottenendo buone risposte, nonostante la tenuta dello spagnolo non sia più quella di una volta. Certo Brozovic è in grado di fare male anche al tiro e il Milan lo ha sperimentato sia all’andata sia il ritorno.

SENZA VICE – Chi ha fatto “tanto” male agli avversari in questa stagione è stato Lukaku. Qualcuno poteva aspettarsi un impatto del genere nel calcio italiano? Impossibile. Invece, il belga si è messo a segnare raffica, trovando per di più un’intesa perfetta o quasi con Lautaro. Le sue caratteristiche, però, a cominciare dalla fisicità, non hanno repliche nell’organico nerazzurro e sono fondamentali per lo sviluppo del gioco: il risultato è che Big Rom ha saltato una sola partita in tutta l’annata, e solo perché era acciaccato. E pure le panchine sono state ridotte: 2 in tutto. Insomma, per la prossima estate sarà il caso di trovargli un alter-ego.


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE