Inter, ecco perché Perisic e Nainggolan non sono più esuberi per Conte

Articolo di
9 Settembre 2020, 20:53
Antonio Conte Verona-Inter Antonio Conte Verona-Inter
Condividi questo articolo

Gli ultimi aggiornamenti sul futuro di Nainggolan e Perisic hanno chiarito la volontà dell’Inter. Antonio Conte non li considera più come esuberi. I dettagli

OFFERTA BASSA – L’Inter lavora a fari spenti per puntellare la rosa di Antonio Conte. Nella giornata di oggi sono arrivate novità importante sui due pezzi da novanta del mercato nerazzurro: Ivan Perisic e Radja Nainggolan. Il Bayern Monaco ha ufficializzato, nel pomeriggio, la volontà di non acquistare il croato. L’ha confermato anche Luca Marchetti, esperto di calciomercato di “Sky Sport”: «C’era un accordo di massima tra Inter e Bayern per circa 20 milioni di euro. I nerazzurri avrebbero potuto anche scendere a 15, ma non ai 12 offerti dai tedeschi. Perisic andrà dunque a rimpolpare il gruppo degli attaccanti».

RISORSE – Per quanto riguarda Radja Nainggolan, l’esito dell’incontro odierno tra Inter e Cagliari ha fugato ogni dubbio: il belga resta a Milano, almeno per adesso (vedi articolo): «Sia Nainggolan che Perisic, al momento, non sono più considerati fuori dal progetto nerazzurro. È un discorso diverso rispetto all’anno scorso, quando Antonio Conte aveva bisogno di fare affidamento su calciatori che conosceva meglio. Ora, l’Inter ha costruito il suo gruppo. Sa che il belga e il croato sono calciatori importanti, nessuno li ha mai messi in discussione tecnicamente. Era più una questione legata alla creazione di un forte gruppo, che oggi è in grado supportarli. Sono giocatori che possono dare qualcosa in più all’Inter, e Conte insiste per avere una rosa lunga dato che gioca ogni tre giorni».

 


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE